Reteiblea

La Cisl replica alla nota del Laboratorio 2.0 sul 118 e minaccia querele

La Cisl replica alla nota del Laboratorio 2.0 sul 118 e minaccia querele
Settembre 30
10:08 2014

E’ di questi giorni il documento pubblicato dal “Laboratorio politico-culturale 2.0” a firma del consigliere comunale UDC del comune di Ragusa, portavoce del Laboratorio, Migliore Vita detta Sonia, del presidente del Laboratorio Castilletti Claudio, del vice-presidente del Laboratorio Tumino Livio e del responsabile commissione sanità del Laboratorio, nonché vice coordinatore regionale UGL del comparto sanità privata 118, Alderisi Omar, con il quale si addita la CISL che in data 20.12.2013, durante una riunione sindacale mai avvenuta, abbia dato indicazioni per la chiusura del servizio 118 a Ragusa Ibla, Monterosso Almo e Giarratana ed il relativo trasferimento presso altre sedi.
TUTTO FALSO. Dichiarazioni false e tendenziose nei confronti della CISL-FP Ragusa Siracusa: non solo non esiste alcun verbale sindacale con tali dichiarazioni, ma le strategie relative alla rete di emergenza-urgenza nella dislocazione delle ambulanze in tutta la regione Sicilia è di competenza dell’Assessorato alla Salute; i sindacati si occupano esclusivamente del personale che opera per questo sevizio.
All’interno del documento si denuncia, altresì, un disservizio della postazione di Ragusa Ibla relativo all’apertura, in ritardo, e chiusura, in anticipo, del servizio 118. Una dichiarazione inverosimile poiché alle 08.00 i dipendenti sono già operativi, come risulta alla centrale operativa e alla S.E.U.S., fino alle 20.00, chiusura del servizio, salvo interventi a fine turno.
Per quanto sopra, il Segretario Generale, Daniele Passanisi, e il coordinatore della Sanità Privata di Ragusa, Massimo Tidona, chiedono la rettifica del documento e le pubbliche scuse da parte dei sottoscrittori nei confronti della CISL-FP Ragusa Siracusa e dei lavoratori S.E.U.S. assegnati presso la postazione di Ragusa Ibla.
In caso di mancato riscontro, questa Organizzazione Sindacale si riserva di adire le vie legali a tutela del proprio prestigio ed immagine pubblica.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles