Reteiblea

La Polizia intensifica i controlli nelle frazioni rivierasche

La Polizia intensifica i controlli nelle frazioni rivierasche
Agosto 04
13:08 2014

Nel corso dell’ultimo fine settimana, gli uomini della Sezione Volanti, collaborati da 3 pattuglie del Reparto prevenzione Crimine di Catania hanno intensificato i servizi di controllo del territorio privilegiando le frazioni rivierasche di Marina di Ragusa e Punta Braccetto.
I controlli, effettuati sin dal pomeriggio del venerdì 1 agosto, sono proseguiti fino a domenica notte.
Nel corso di detta attività sono stati effettuati numerosi posti di controllo sia nel centro storico di Ragusa che nelle zone periferiche; nonché nella frazione balneare di Marina di Ragusa e Punta braccetto. Proprio quest’ultima zona è stata fatto oggetto di controlli lungo tutto il territorio attenzionando in particolar modo, con posti di controllo specifici, le vie di accesso alla frazione; permettendo altresì per alcune ore di poter cinturare adeguatamente il territorio de quo.
Ulteriore attività di controllo è stata focalizzata presso alcuni locali notturni e dove maggiore è la concentrazione di giovani dediti al consumo di bevande alcoliche, al fine di accertare eventuali illeciti amministrativi. Va sottolineato che l’espletamento di tale attività è stata effettuata da Pattuglie Interforze.
Ed ancora sono stati effettuati mirati controlli lungo tutte le stradine interne delle citate frazioni, ove sorgono aziende agricole coltivate a serra – da Marina a Santa Croce Camerina, passando per Casuzze, Caucana, Torre di Mezzo, Punta Braccetto – finalizzate alla prevenzione/repressione dei fenomeni noti come fumarole abusive. A risultanza di tale attività, in contrada Piombo veniva individuato un incendio provocato da prodotti di scarto di serre, immediatamente spento grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco; sono in corso indagini al fine di identificare e denunciare gli autori di tale smaltimento illecito.
Si fa infine presente che, a seguito di segnalazione da parte di cittadini, veniva identificato e denunciato in stato di libertà all’A.G. competente per il reato di atti osceni in luogo pubblico, M.G. di anni 70.
Numerosi sono stati i controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari, alla Sorveglianza Speciale di P.S. e ad altre misure restrittive. Nella seguente tabella sono indicati gli esiti dell’attività esperita:

  • Persone identificate: 206
  • Veicoli controllati: 87
  • Verbali CDS: 11
  • Punti decurtati: 40
  • Fermi amministrativi: 2
  • Carte di Circolazione ritirate: 3
  • Sequestri Amministrativi: 1
  • Persone sottoposte ad alcoolblow: 31
  • Persone agli arresti domiciliari controllate: 29
  • Sorvegliati Speciali controllati: 6
  • Persone denunciate: 1 ( atti osceni in luogo pubblico)

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles