Reteiblea

Incentivi centro storico. Morando: “Non bisogna creare disparità con chi ha già investito”

Incentivi centro storico. Morando: “Non bisogna creare disparità con chi ha già investito”
Luglio 14
10:34 2014

“L’Amministrazione comunale comincia ad accogliere le proposte che arrivano dall’opposizione. E questo è un segnale che può essere letto come positivo visto che quello che di importante si costruisce lo si fa per la città”. Lo dichiara il consigliere comunale del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, facendo riferimento alle misure agevolative sul centro storico illustrate, nei giorni scorsi, dall’assessore allo Sviluppo economico, Stefano Martorana. “L’opposizione, infatti – aggiunge Morando – primo firmatario il sottoscritto, aveva presentato il 12 novembre scorso un emendamento all’approvazione del regolamento della Tares, oggi Tari, in cui si sollecitava l’Amministrazione comunale a garantire l’esenzione, per tre anni, dello specifico tributo a chiunque avesse attivato in zona un’attività commerciale. Ma c’è di più. In quella occasione avevamo annunciato che l’opposizione si sarebbe adoperata per riuscire a creare delle opportunità positive anche con riferimento al regolamento della Tosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico. Esprimiamo, dunque, la nostra soddisfazione per il fatto che la Giunta Piccitto abbia non solo accolto la nostra richiesta (l’emendamento accolto della Tares, oggi Tari, e il suggerimento circa la Tosap) ma anche di estendere la stessa ai nuovi residenti della zona. Ho, però, la sensazione che oltre a ripopolare il centro storico bisogna adoperarsi per fare in modo che le attività commerciali già presenti non chiudano e che i cittadini che tuttora vi abitano decidano di rimanervi. Ecco perché lancio un ulteriore stimolo all’Amministrazione comunale affinché si trovino delle soluzioni per coloro che già vivono il centro storico. Sicuro di trovare l’appoggio da parte del resto dell’opposizione, mi darò da fare per emendare, in questa direzione, i regolamenti Tosap e Tari non appena gli stessi approderanno in Consiglio. Anche per evitare qualsiasi disparità tra chi (residenti e commercianti) è incentivato ad andare a vivere il centro storico e chi, invece, vi si trova già”.

About Author

Rosario Distefano

Rosario Distefano

Related Articles