Reteiblea

Ragusa. Disservizi zona limitrofa via Psaumida-via Don Mattia Nobile

Ragusa. Disservizi zona limitrofa via Psaumida-via Don Mattia Nobile
luglio 01
18:59 2014

“I mesi volano ma è sempre più difficile assistere al decollo amministrativo dei pentastellati. Sarà solo un’utopia pensare Ragusa come quella città che, fin a qualche anno fa, tutta la provincia e non solo ci invidiava in toto anche per il decoro urbano. Ma ahimè, oggi, Ragusa non ha i presupposti positivi per distinguersi dalle altre città. Il tutto determinato dall’effimera “competenza” governativa dei grillini i quali mantengono occhi chiusi per non vedere il degrado in cui versa la città e orecchie tappate per non sentire le infinite lamentele dei cittadini.

Ormai da tempo a lamentarsi, nei confronti di questa amministrazione, sono alcuni residenti della zona limitrofa a via Psaumida, nello specifico via Don Mattia Nobile, la quale da mesi, dopo il calar del sole, rimane in un buio pesto, tale da non consentire per chi guida una discreta visibilità e per i pedoni una massima sicurezza personale. Questo status della zona suddetta è causato dalla mancanza di lampioni stradali, i quali danneggiati, non sono mai stati ripristinati con la conseguenza che la zona è scoperta di luce artificiale.
Nonostante svariati solleciti all’amministrazione da parte dei residenti, che denunciano questo disservizio, l’assessore competente indugia in un tempestivo intervento per cercare di trovare una semplice soluzione ad un serio problema che penalizza chi abita in quella zona.
Pertanto, chiedo all’amministrazione se questo loro, innovativo ma atipico, modus operandi di fronte ai disagi e disservizi denunciati dai cittadini ragusani possa considerarsi ottimale e legittimo. E tutto questo accade nonostante i cittadini abbiano dovuto stringere la cinghia per pagare le tante tasse comunali che sono state imposte dai 5 Stelle, con il fallito risultato di non essere stati capaci di utilizzare la spesa pubblica per fornire e ripristinare dei servizi urbani adeguati, anzi al contrario totalmente assenti. Per quanto tempo ancora la cittadinanza dovrà tollerare lo status reale e tangibile di una Ragusa che tende pian piano al degrado per l’ostinata assenza amministrativa?”

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles