Reteiblea

Bando di igiene ambientale. Il Pd boccia l’Amministrazione Piccitto

Bando di igiene ambientale. Il Pd boccia l’Amministrazione Piccitto
Giugno 27
07:43 2014

Lunedì scorso, nella sede provinciale del Partito Democratico, si sono riuniti i coordinamenti dei circoli di Ragusa per dare vita ad un’assemblea aperta agli iscritti che è risultata molto partecipata in vista del confronto con il consigliere comunale Mario D’Asta ed il capogruppo Giorgio Massari sul tema del bando di gara per la raccolta rifiuti da espletare sul territorio comunale. È stata analizzata l’attuale situazione e la qualità del servizio che deve considerarsi del tutto insoddisfacente e fallimentare dopo un anno di amministrazione pentastellata.
Eppure con il cambio dell’assessore ci si sarebbe attesa una migliore e più veloce gestione dei rifiuti e una maggiore pulizia della città considerato che, per come aveva affermato il sindaco, il problema era costituito dalla lentezza operativa del dimissionato assessore Conti.
La città è più sporca: il diserbo viene effettuato quando capita e senza il ritiro dell’erba, così come non viene più eseguito con cadenza trisettimanale lo spazzamento stradale in periferia, come stabilito dal capitolato d’appalto. Anche la pulizia delle spiagge, che dal 1° giugno deve essere eseguita con cadenza quotidiana, lascia a desiderare e non mancano le lamentele.
Da non sottovalutare poi il quasi esaurimento della discarica di Cava dei Modicani che metterà in ginocchio tutta la città ed il comprensorio. Solo una raccolta differenziata spinta può allontanare questo problema. Anche il  mancato avvio dell’impianto di compostaggio dimostra il fallimento di questa Amministrazione in quanto l’impianto per poter funzionare necessita di “materia prima” ben differenziata, cioè l’umido che si raccoglie, insufficiente per quantità e qualità. Tutta l’assemblea ha rilevato e messo in evidenza poi i dubbi riguardo al nuovo bando a causa della esigua durata temporale dello stesso limitato a soli sei mesi, prorogabili per ulteriori sei mesi.
Questa durata limitata sostanzialmente ne fa una proroga camuffata, e si caratterizza come strumento improprio per prendere tempo, atteso che l’amministrazione Piccitto è ancora incapace di predisporre un bando completo, ampio, articolato e definitivo che i cittadini ragusani attendono con ansia, non le soluzioni tampone che rivelano come, ormai da anni, la città di Ragusa sia priva di una seria programmazione in materia di tutela ambientale. Bando di almeno sette anni, idoneo a migliorare il servizio e vantaggioso per i cittadini virtuosi che differenzieranno poiché introduce incentivi.
E’ per i suddetti motivi che il Pd di Ragusa ritiene estremamente lenta ed inadeguata tutta la politica ambientale della Giunta Piccitto incapace di fronteggiare seriamente i guasti provocati dalla cattiva gestione del passato. L’assemblea ha altresì concordato che almeno dentro il perimetro del centro storico venga mantenuto il servizio notturno di raccolta rifiuti , per evitare ulteriori disagi ai residenti nel centro.
I segretari dei circoli e l’assemblea, confermando la fiducia all’operato dei consiglieri, hanno dato mandato agli stessi di rappresentare queste posizioni in tutti i luoghi istituzionali.
Questa riunione, promossa dai segretari dei tre circoli cittadini, nell’ambito di un intento comune, quello di affrontare unitariamente i problemi dell’amministrazione della città con i consiglieri comunali, è la prima di una serie di assemblee che saranno programmate con cadenza periodica.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles