Reteiblea

Il cioccolato di Modica “sbarca” all’Expo’ di Milano

Il cioccolato di Modica “sbarca” all’Expo’ di Milano
Giugno 06
12:262014

E’ stato siglato, ieri pomeriggio, a Palazzo San Domenico, sede del Comune di Modica, un protocollo d’intesa tra il Sindaco, Ignazio Abbate, e il presidente di Eurochocolate, Eugenio Guarducci.

Eurochocolate rinsalda i rapporti con l’ente, dopo le collaudate e positive esperienze di Eurochocolate Modica, e si propone come Advisor progettuale e culturale del Cluster del Cacao e del Cioccolato, una delle nove aree tematiche dedicate ad altrettante eccellenze agroalimentari, nell’ambito dell’ Esposizione Universale.
L’intesa tra il comune di Modica ed Eurochocolate è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa che è seguita alla firma del documento.
“Il cacao e quindi il cioccolato sarà una delle nove filiere d’eccellenza presenti ad Expo 2015 – commenta Eugenio Guarducci – e questo rilancerà non solo il prodotto italiano nel mondo ma anche i distretti da cui esso proviene: Piemonte, Toscana, Umbria e ovviamente quel polo sud del cioccolato che vede Modica protagonista. Avranno una mission precisa da svolgere i produttori locali che dovranno, però diversificare la produzione lavorando granite e gelati di cioccolato e sono certo lo faranno all’Expo 2015 con risultati soddisfacenti. C’è tanto lavoro da fare e per tale ragione abbiamo istituito un tavolo tecnico a Modica che dovrà mettersi subito al lavoro perché entro settembre prossimo dovrà essere pronto un programma operativo di attività da svolgere dal 1 maggio al 31 ottobre 2015”.
Il tavolo tecnico è stato già individuato: un rappresentante dell’ente, un rappresentante del Consorzio di tutela del cioccolato artigianale di Modica, un esponente in rappresentanza dei cioccolattieri non aderenti al Consorzio e ovviamente la presenza di Eurochocolate che coordinerà le attività di programmazione.
“Expo Milano 2015 sarà una grande opportunità di mediazione culturale. L’evento è tale – commenta Nino Scivoletto, direttore del CTCM – che in quella sede ci dovrà essere solo una rappresentanza unica del cioccolato di Modica, senza distinguo o differenze.
La nostra idea è quella di portare le persone a Modica dopo avere conosciuto il nostro prodotto a Expo Milano 2015 che lì a Milano sarà lavorato da alcuni giovani cioccolattieri che saranno all’uopo preparati dai maestri che operano in Città”.
Expo Milano 2015 sarà anche l’occasione per fare conoscere ai produttori mondiali di Cacao il Cioccolato di Modica. Molti Paesi da cui proviene il prodotto base non conoscono la tecnica di lavorazione del cioccolato di Modica, confezionato secondo il metodo ispanico.
“La famiglia Grimaldi, secondo le carte degli archivi documentali, è stata tra quella che preparava e consumava il cioccolato secondo l’antica formula”, ammette Giuseppe Barone, presidente della Fondazione “Giovanpietro Grimaldi”.
L’obiettivo è quello di identificare, nell’ambito di un’esposizione universale, il cioccolato e il territorio della città. Quindi un’operazione non solo enogastronomica ma specificatamente culturale”.
Nell’ambito della firma del protocollo d’intesa è stata anche lanciata la prossima edizione di Choco Modica 2014, che all’insegna del claim “La grande dolcezza”, si svolgerà dal 5 all’8 dicembre 2014, in collaborazione con il patron di Eurochocolate, Guarducci.
“Choco Modica 2014, dichiara il Sindaco, Abbate, sarà il momento per una prova generale per Expo Milano 2015. Quello di oggi è solo il momento di partenza di un’attività di promozione del nostro prodotto principe che dovrà vedere coinvolti tutti gli attori del comparto senza esclusioni o distinzioni. E’ un’occasione straordinaria che intendiamo, grazie al supporto del Cluster del Cacao ed Eurochocolate, sfruttare al massimo”.

Alla conferenza stampa oltre al sindaco e al patron di Eurochocolate hanno partecipato il vice sindaco, Giorgio Linguanti, l’assessore al centro storico, Giorgio Belluardo, il direttore del CTCM, Nino Scivoletto, il presidente del Distretto produttivo Avicolo Modica, Franco Savarino, che ha proposto l’esigenze di rappresentare la grande realtà ovicola di Modica all’Expo 2015, il presidente del Consorzio degli operatori turistici di Modica, Renato Nuccio, che ha sottolineato il grande lavoro che dovrà essere fatto per preparare un’occasione unica come Expo 2015, il presidente della Fondazione “Giovanpietro Grimaldi”, prof. Giuseppe Barone, il presidente della commissione bilancio, Luigi Giarratana il consulente culturale del Sindaco, Simona Celi, il responsabile del marketing del sindaco, Daniele Cilia.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles