Reteiblea

Per protesta il gruppo consiliare dell’Udc rinuncia al gettone di presenza

Per protesta il gruppo consiliare dell’Udc rinuncia al gettone di presenza
Maggio 20
11:172014

“Siamo ad un passo dall’immobilismo. Gli allarmi che abbiamo lanciato nei giorni scorsi, purtroppo, erano assolutamente fondati”. Lo dicono i consiglieri comunali dell’Udc di Vittoria, Daniele Barrano e Santo Cirica, dopo avere preso atto dell’ennesima seduta a vuoto della commissione Assetto territoriale. “Non ce ne voglia il presidente dell’organismo consiliare, Elio Cugnata – affermano i consiglieri del partito dello scudocrociato – ma, purtroppo, sono i fatti quelli che contano. E i fatti dicono che, ancora una volta, siamo rimasti a secco. Non c’è stata la possibilità di discutere alcunché. E sempre per il solito motivo: gli assessori invitati non intervengono. Ieri, infatti ,si sarebbe dovuto affrontare il delicato argomento relativo all’aggiornamento della messa in sicurezza del porto di Scoglitti. E se anche in questa occasione il numero legale non è mancato, stavolta a non essere intervenuti sono stati l’assessore Angelo Dezio e il dirigente del settore che avrebbero dovuto relazionarci sulla vicenda. Visto che non si è presentato nessuno dei due, non abbiamo avuto l’opportunità di avviare la discussione e la commissione è risultata, ancora una volta, improduttiva”.

Il gruppo consiliare si dice molto rammaricato per la reiterazione di atteggiamenti tendenti a svilire il ruolo del Consiglio e dei consiglieri comunali. “Occorre precisare che, alla luce di quanto accaduto – aggiungono Barrano e Cirica – il nostro gruppo ha chiesto di rinunciare al gettone di presenza legato alla commissione in questione, richiesta a cui si sono uniti gli altri gruppi politici. Ed era il minimo considerato che non è stato prodotto alcunché. Allo stesso tempo, però, non possiamo fare a meno di denunciare la mancata presenza di un assessore dell’esecutivo che era stato contattato in veste istituzionale a fornire determinate spiegazioni su una questione di ampio respiro. Nel contempo, è intervenuto casualmente in commissione il segretario generale Paolo Reitano a cui abbiamo fatto presente la necessità di garantire, quando convocati, almeno la presenza dei vertici dell’apparato burocratico dell’ente. Sono davvero molto brutte le pagine che palazzo Iacono sta scrivendo in queste ultime settimane con riferimento a quello che sembra essere un tentativo vero e proprio di paralizzare ogni attività dell’ente. Se così fosse, noi non ci stiamo e saremo pronti a denunciare con forza tutto ciò che non va. La commissione dovrebbe, per le proprie competenze, affrontare argomenti di una certa rilevanza (dal Prg al depuratore, sino alle questioni legate alla discarica) ma in assenza dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale tutto ciò viene vanificato. Come se non bastasse il fatto che il presidente Cugnata sembra restio a trattare determinati argomenti, ogni qualvolta si riesce ad inserire gli stessi all’ordine del giorno, è poi l’Amministrazione comunale a non presentarsi”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles