Reteiblea

Il 25 maggio il Rifugio Sanitario di Ragusa apre di nuovo le porte alla città

Il 25 maggio il Rifugio Sanitario di Ragusa apre di nuovo le porte alla città
Maggio 19
13:122014

Domenica prossima, dalle ore 10.00 alle 17.00, il Rifugio Sanitario di Ragusa si trasformerà anche in un Presidio Zoo-antropologico, grazie all’installazione di piccole casette, le “cucce alate” che ospiteranno i volatili che già vivono nell’area del Rifugio.

L’evento, organizzato dall’Associazione AIDA Ragusa, con il patrocinio dell’assessorato comunale alla tutela degli animali, rappresenterà una nuova occasione di conoscenza per la cittadinanza che potrà assistere dal vivo al lavoro dei volontari e degli operatori che si occupano dei randagi del capoluogo e costatare lo stato di salute degli animali ospiti della struttura, e nello stesso tempo partecipare all’iniziativa che l’Associazione Iblea per i Diritti degli Animali realizza con la collaborazione degli scout del CNGEI di Ragusa. Saranno i volontari e gli scout del Gruppo Ragusa 1 Branca Lupetti, infatti, a dare forma alle cucce per gli uccellini.
Ad addolcire la giornata alcune volontarie Aida che prepareranno un banchetto di dolci casalinghi e altre prelibatezze. Il ricavato delle piccole e libere offerte raccolte dalle stesse autrici dei manicaretti sarà destinato alla realizzazione della prossima missione del Rifugio: comprare un carrellino per Luna, una delle amiche a 4 zampe diversamente abili ospiti del centro ibleo.

Anche “Cucce Alate” rappresenta una nuova Giornata di Sensibilizzazione all’Adozione degli ospiti a quattro zampe del Rifugio che, periodicamente, vengono organizzate nell’ambito della campagna di sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza e finalizzata a migliorare ulteriormente la qualità della vita degli ospiti della struttura e a una ottimale gestione del centro. In occasione dell’ultimo evento di sensibilizzazione organizzato dal Rifugio, il Ginetta’ Party che ha avuto luogo nel mese di marzo, con il ricavato delle donazioni offerte dai tanti cittadini intervenuti, raccolte anche quella volta dalle autrici dei dolci e dei gagdets autoprodotti, è stata garantita e pagata la terapia per un’altra cagnolina diversamente abile del Rifugio, Ginetta, rimasta paralizzata dopo un incidente stradale che, grazie alle cure speciali ricevute in una clinica specializzata, sta imparando a camminare attraverso il metodo dell’andatura spinale.
Domenica 25 maggio, nel Rifugio Sanitario situato nella fase 1 della zona industriale di Ragusa, (accanto al negozio “Triumph”) si svolgerà ancora una volta un’azione concreta contro l’abbandono degli animali e per la tutela dei loro diritti.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles