Reteiblea

La Cna di Ragusa incontra 22 imprese tunisine

La Cna di Ragusa incontra 22 imprese tunisine
Maggio 13
11:032014

Il collegamento tra due differenti realtà, la possibilità di instaurare rapporti di lavoro, l’occasione fornita dalla cooperazione con la Tunisia attraverso la predisposizione di specifici investimenti. Sono soltanto alcuni degli obiettivi che si prefigge di raggiungere il convegno in programma domani, nella sala conferenze “Pippo Tumino” della Cna di Ragusa, a partire dalle 11, sul tema “Tunisia-Sicilia: le opportunità di cooperazione e d’investimento”. La Cna provinciale di Ragusa ospiterà, per la speciale occasione, il console di Tunisia, Farhat Ben Souissi. “Ritengo – dice il presidente provinciale Giuseppe Massari – che la presenza del console contribuisca a fornire all’appuntamento un crisma di ufficialità rispetto al percorso imprenditoriale che le due realtà transfrontaliere stanno preparandosi ad affrontare. E che l’incontro ricopra una certa importanza per tutti lo testimonia anche il crescente interesse da parte delle imprese locali coinvolte nell’iniziativa. Saranno i titolari di queste imprese, la loro voglia di tuffarsi sui nuovi mercati, i protagonisti di una iniziativa che vuole farci affrontare al meglio determinate sfide legate alla competitività.

E’ finito il tempo di piangersi addosso perché c’è la crisi. Stiamo guardando avanti, stiamo studiando nuove opportunità. Vogliamo fare in modo che questi incontri rappresentino l’inizio di una nuova stagione di sviluppo e di crescita”. Per l’incontro di domani è già tutto pronto sul piano organizzativo. Tra l’altro, ci sarà l’opportunità di interloquire in maniera diretta con il delegato generale della Fipa (Agenzia per la promozione dell’investimento estero) di Milano, Hechmi Chatman; ma anche con Kaouter Trabelsi, delegato generale del Cepex, il Centro per la promozione delle esportazioni. Ci saranno, poi, anche Mohamed Moncef Ben Jamaa e Rached Chelly, rappresentanti dell’Unione tunisina dell’industria, del commercio e dell’artigianato rispettivamente dei governatorati di Ariana e di Sousse. Assieme a loro anche Rosario Alescio, rappresentante Logos, Giorgio Muriana, presidente Medicontract e Cristina Dragoi, coordinatrice dei progetti Dasf ed Entrepart. Concluderà Maurizio Scalone, vicepresidente Cna provinciale Ragusa, delegato all’internazionalizzazione, per il quale “oltre alla parte istituzionale del mattino, assume grandissima importanza il contatto diretto (B2B) fra le nostre imprese e quelle tunisine, previsto per il pomeriggio a partire dalle 15 e sino alle 18 a Villa Di Pasquale. Saranno presenti – aggiunge – i rappresentanti di 22 aziende tunisine di diversi settori merceologici. Si tratta di una occasione di cruciale importanza da sfruttare al meglio”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles