Reteiblea

Lettera di un cittadino: “Hanno buttato due gattini nell’immondizia, uno è morto”

Lettera di un cittadino: “Hanno buttato due gattini nell’immondizia, uno è morto”
Maggio 10
10:37 2014

Non ci interessa il cognome del nostro lettore che ha sentito il dovere di segnalare una storia abbastanza grave. Si tratta di maltrattamenti nei confronti degli animali che a quanto pare all’arrivo dell’estate diventano fatti quotidiani. Ringrazimo quindi l’amico Paco e pubblichiamo la sua lettera:
Volevo segnalare un episodio odioso occorso ieri a Marina di Ragusa, ai Gesuiti, zona semaforo, al cassonetto, per l\’esattezza. ( ho allegato 2 foto)

Giorno 8 maggio intorno le 17 mi trovavo a passare a piedi e, sentendo il forte miagolio di un cucciolo di gatto, avvicinandomi, ho trovato nel cumulo di rifiuti di chi aveva appena fatto pulizie straordinarie in casa un grande vaso e, schiacciati dal vaso, due cuccioli di cui solo uno superstite che ho portato via al sicuro.

Ho chiamato subito i vigili urbani ed è prontamente giunta una pattuglia di due guardie che si è prodigata nella individuazione dei colpevoli, ignoranti, nella loro brutale e ignara stupidità, di essersi resi punibili anche sul piano penale, al di là dell\’evidente bestialità del gesto.

I vigili mi dicevano, amareggiati, che a Marina quest\’anno è stata fatta una vera strage di cuccioli da parte di cittadini bestiali e che faranno di tutto per identificare i colpevoli di questo come degli altri episodi, con tolleranza zero.

Il gesto rozzo e ottuso dei miei trogloditici concittadini e l\’atteggiamento sensibile e professionale dei nostri vigili sono due aspetti opposti con i quali, nel sentirmi orgogliosa del corpo dei vigili urbani di Ragusa, mi sento di invitare chiunque osservi fatti del genere di violenza nei confronti degli animali di rivolgersi ai nostri bravi vigili urbani.

Invito anche i più frettolosi e superficiali tra i miei concittadini, evidentemente meno attrezzati sul piano dell\’educazione civica (e familiare, arriverei a dire), a porre in essere comportamenti rispettosi nei confronti degli animali perché altrimenti, se altri argomenti risultano troppo arcani da comprendere, ne subiranno conseguenze penali e, quindi, pecuniarie, argomento che può comprendere anche il più idiota di noi.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles