Reteiblea

Quante lacune nella rivoluzione turistica targata 5 stelle

Quante lacune nella rivoluzione turistica targata 5 stelle
Maggio 07
19:082014

Oggi in Comune si è parlato di turismo e di come questa Amministrazione vuole rivoluzionare il settore. L’ampliamento dell’offerta turistica, una maggiore visibilità, nazionale ed internazionale, e l’implementazione dei servizi sono i tre obiettivi che il sindaco Piccitto vuole raggiungere.

“La gestione attuale del nostro patrimonio – ha dichiarato l’assessore Martorana – è stata approssimata, amatoriale oltreché inutilmente dispendiosa. Il nostro progetto mira innanzitutto ad una razionalizzazione ed a una professionalizzazione della gestione dei nostri beni”, coinvolgendo associazioni ed imprese proprie del settore. Ad oggi, infatti, ha spiegato l’assessore, i vari monumenti sono stati gestiti dai dipendenti comunali, che rispettando gli orari d’ufficio hanno immancabilmente determinato un disservizio per i turisti. “Per questo si è pensato ad un bando, di tre anni”, da pubblicare in un prossimo e non precisato futuro, “che unificherà la gestione di palazzo Zacco, palazzo Cosentini, castello di Donnafugata e san Vincenzo Ferreri”. L’idea è semplice, un biglietto unico che permette l’ingresso nei 4 monumenti, che rimarranno aperti tutti i giorni dalle 9 del mattino alle 20. Il bando comprende anche la pubblicizzazione dei monumenti, l’organizzazione di eventi e l’assunzione di personale che parli almeno due lingue. Di sicuro un bel passo avanti. Come l’ampliamento del protocollo tra la Diocesi e il Comune, con altre 11 chiese aperte ai turisti.

Certo non è chiaro chi dovrà materialmente aprire queste chiese e chi dovrà pagare questo personale e quanto, come non è dato conoscere il costo del portale turistico, che il Comune vuole realizzare o quanti soldi sono stati stanziati per l’operazione di marketing pensata dall’ufficio turistico, come, d’altra parte, è stata solo accennata l’idea della riorganizzazione del servizio taxi a Ragusa, l’unica cosa che l’assessore ha detto è che prima o poi verrà istituito un numero unico, grazie al quale i turisti, a qualunque ora del giorno e della notte, forse, potranno chiamare un tassi.
Le idee come sempre sono ottime, staremo a vedere se riusciranno a realizzarle in tempi accettabili e con quale copertura finanziaria tutto ciò diverrà realtà. Di sicuro questo progetto è interessante, qualora venisse realizzato, magari prima di agosto.

About Author

Rosario Distefano

Rosario Distefano

Related Articles