Reteiblea

Vittoria. Presentata la XXX edizione della Fiera dell’agroalimentare

Vittoria. Presentata la XXX edizione della Fiera dell’agroalimentare
Maggio 05
18:552014

Nella Sala Convegni della Fiera Emaia è stata presentata stamattina la trentesima edizione dell’Agrem, la Fiera dell’agroalimentare, in programma dall’8 all’11 maggio 2014. Sono intervenuti: Giuseppe Nicosia, sindaco di Vittoria; Giovanni Denaro, presidente della Fiera Emaia; Paolo Sbezzo, direttore della Fiera Emaia.
Per Giovanni Denaro, “la trentesima Agrem ha l’ambizione di rappresentare le proposte commerciali degli imprenditori della filiera agroalimentare siciliana. Nonostante le difficoltà congiunturali, l’evento fieristico settoriale si conferma quale punto di riferimento strategico per l’incontro tra gli espositori e i visitatori. La rassegna abbraccia, a 360 gradi, il mondo dell’ortofrutta. Passando dall’enogastronomia alle sementi, dalle novità della tecnica alla ricerca varietale”.
Secondo il presidente, “l’Agrem 2014 si presenta quale teatro naturale di una serie di incontri e convegni sui temi più avvertiti dagli attori del comparto, impreziositi dall’apporto di autorevoli interlocutori. Dalla sostenibilità ambientale alla cooperazione, dall’accesso al credito all’innovazione tecnologica nell’orticoltura. L’Agrem vuole dare risposte alle numerose domande che giungono dall’universo dell’agroalimentare. Il fine è quello di offrire un’ulteriore qualificazione dell’evento su scala nazionale”.
Denaro evidenzia “l’attenzione particolare riservata alle sementi. Infatti, sono due gli spazi espositivi previsti per le aziende sementiere: il primo, nella cittadella fieristica, riguarda l’esposizione e la possibilità di Open day tecnico serale; il secondo, per due giorni, all’interno del Mercato ortofrutticolo di Vittoria, denominato “I Semi delle primizie”, in collaborazione con il Gruppo Agrorà. Si tratta di un’iniziativa che le aziende, solitamente, organizzano in primavera”.
Il presidente sottolinea un aspetto che ritiene dirimente: “l’apertura della Fiera Emaia alle sinergie positive che consentono lo sviluppo delle aziende. Per queste ragioni, in occasione della 30ª Agrem e in prospettiva dell’Expo 2015, l’Emaia ha siglato due accordi di partnership. Il primo, riguarda l’intesa con la Fiera di Milano e prevede la collaborazione con TuttoFood, Salone internazionale dell’alimentazione. L’obiettivo è quello di presentare all’Expo i prodotti dell’agroalimentare e del fresco delle più innovative aziende siciliane. Il secondo accordo è stato stretto con il Coordinamento delle eccellenze iblee per la valorizzazione, a livello internazionale, delle migliori esperienze dei sapori del nostro territorio. Il Coordinamento, infatti, rappresenta i consorzi per la Tutela del Vino Cerasuolo di Vittoria DOCG; del Formaggio Ragusano DOP; dell’olio DOP Monti Iblei; della Carota Novella di Ispica IGP; del Cioccolato Artigianale di Modica”.
Denaro comunica anche che, “per una sinergia tra i due enti fieristici, è in atto una interlocuzione tra la Fiera Emaia e la Fiera di Cesena, presente all’Agrem”.
Per il presidente, “con queste premesse e un impegno costante, la Fiera Emaia, puntando sull’Agrem, scommette su una nuova fase di crescita per il rilancio dell’agroalimentare”.
Denaro, per l’inaugurazione della 30ª Agrem, prevista giovedì 8 maggio 2014, alle ore 10, assicura la presenza di Ezechia Paolo Reale, neo assessore regionale all’Agricoltura.
Paolo Sbezzo ammette “il grande sforzo per l’organizzazione dell’Agrem. Ma la Fiera Emaia si conferma eccezionale volano di sviluppo del sud est siciliano”.
Il direttore sottolinea, in particolare, “la collaborazione dell’ente fieristico con il Gruppo Agrorà”.
Per Giuseppe Nicosia, “l’Agrem è la rassegna fieristica che più di ogni altra rispecchia il nostro territorio e la sua economia. Per quattro giorni, la cittadella fieristica dell’Emaia ospita i prodotti della nostra terra, fungendo da vetrina per le eccellenze e diventando teatro di tavole rotonde, convegni e workshop sui temi di attualità legati alla filiera agroalimentare, alla sostenibilità del paesaggio agricolo, al credito e alla cooperazione”.
Secondo il sindaco, “a Vittoria opera una delle più importanti realtà agricole del Mediterraneo, e la fiera specialistica dell’agricoltura, che quest’anno festeggia i suoi trent’anni, rappresenta un importante momento di confronto tra gli addetti ai lavori, oltre che un’ottima occasione per mettere in mostra il meglio che le nostre aziende agricole ed enogastronomiche offrono al consumatore. Anche quest’anno, la rassegna è carica di significati e di aspettative. In una situazione di crisi che non lascia intravedere spiragli, chi continua a puntare sulla terra e sui suoi frutti ha tutto il diritto di tornare ad avere fiducia”.
Per Nicosia, “l’Agrem si pone come fucina di strategie e di suggerimenti. Ecco perché mi sento in dovere di ringraziare, a nome dell’intera città, i tanti espositori che, ancora una volta, hanno scelto di scommettere su questa rassegna, e i tanti relatori che hanno accettato di offrire il loro prezioso contributo. Questa è la fiera tematica per eccellenza. Non è una fiera delle grandi folle, come la Novembrina”.
Il sindaco ringrazia l’Emaia, che, “con professionalità e dedizione ha saputo organizzare al meglio anche questa edizione, caratterizzata dall’ingresso di nuovi partner commerciali. Infatti, la fiera, in controtendenza con le altre realtà del sud, continua a crescere. Lo testimoniano gli accordi siglati con la Fiera di Milano – Tuttofood e con il Coordinamento delle eccellenze iblee”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles