Reteiblea

Le stelle sono 10. Il meet up Ragusa raddoppia. Prima scissione

Le stelle sono 10. Il meet up Ragusa raddoppia. Prima scissione
Maggio 03
20:17 2014

Le voci e le indiscrezioni su una luna di miele finita tra l’Amministrazione pentastella e il meet up oggi sono realtà. E’ nata “RagusaAttiva 5 Stelle”, che cos’è? Il secondo meet up!
Perfettamente in sintonia con i partiti politici della prima Repubblica ecco comparire, anche all’interno del Movimento 5 stelle, le prime scissioni e le correnti.
Subito i detrattori hanno bollato questa iniziativa con la frase di andreottiana memoria: “il potere logora chi non ce l’ha”, gli altri, magari un po’ meno prevenuti, parlano di una spaccatura tra la Giunta e il Movimento.
Che un’aria nuova stava tirando all’interno dei cinque stelle lo avevamo capito con la defenestrazione di Claudio Conti, punta di diamante e grande vanto dei grillini iblei. Un amore, come si sa, finito male e solo dopo 10 mesi. Subito ci fu il comunicato del gruppo consiliare del Movimento, che si affrettò a chiarire che non vi erano spaccature all’interno del meet up e che tutti i consiglieri erano d’accordo con la decisione del sindaco. Insomma una decisione condivisa da tutti. Falso! La bocciatura di Conti ha creato più di un grattacapo al nostro primo cittadino, che si è visto costretto a serrare i ranghi, così da provare a trasmettere un’immagine di compattezza ed armonia, ma il giocattolo ormai si è rotto.
Da un po’ di tempo, pare, che consiglieri e assessori avessero dimenticato di frequentare il Movimento, di andare alle riunioni, di concertare le scelte politiche, pare che l’Amministrazione abbia smarrito quell’antica alchimia con gli altri “compagni” a cinque stelle, troppo rigidi, intransigenti e dimentichi che governare non è come stare in un gazebo.
“Tutti noi, attuali iscritti al Meetup RagusAttiva 5 Stelle, confrontando le nostre esperienze e le nostre idee, abbiamo deciso di creare questo nuovo gruppo per superare tutte quelle logiche di contrapposizione che ci hanno visti coinvolti e per poter progettare cooperando in un ambiente che possa favorire al meglio l’aggregazione, la partecipazione e l’apporto delle singole competenze”. Questo si legge nel comunicato che il nuovo meet up ha pubblicato, secondo l’ortodossia cinque stelle, su Fb e non dandolo in pasto alla stampa. Insomma duri e puri, si ritorna alle origini, anche se queste stanno propri lì, dietro l’angolo.
In ogni caso è un messaggio forte, è una bocciatura nei confronti del sindaco, della Giunta e della loro politica, che più di un naso ha fatto storcere fuori e dentro il Movimento. Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano Grillo e Casaleggio e se ne sono a conoscenza. Ovviamente dobbiamo aspettare il 26 maggio, ci sono le elezioni europee e non possono permettersi passi falsi.

About Author

Rosario Distefano

Rosario Distefano

Related Articles