Reteiblea

Le feste patronali di San Giovanni e San Giorgio vanno tutelate. Chiesta l’iscrizione nel REI

Le feste patronali di San Giovanni e San Giorgio vanno tutelate. Chiesta l’iscrizione nel REI
Aprile 09
17:112014

Il Sindaco Federico Piccitto ha chiesto all’Assessore regionale ai beni culturali per tramite della Soprintendenza ai Beni Culturali di Ragusa l’iscrizione nel Registro delle Eredità Immateriali ed in particolare nel “Libro delle Celebrazioni”, sia la Festa Patronale di San Giovanni Battista, sia la Festa Patronale di San Giorgio Martire.
Le due istanze presentate sono motivate dalla precisa volontà dell’Amministrazione Comunale di consegnare il patrimonio immateriale della città alle generazioni future in quanto le due feste patronali oltre a costituire un momento di aggregazione sociale e civile, costituiscono un patrimonio culturale da tutelare essendo le stesse un volano per il rilancio e la valorizzazione del nostro immenso patrimonio storico, artistico, architettonico, etnoantropologico e non ultimo enogastronomico.
“Alle richieste – dichiara il Sindaco Federico Piccitto – che contengono le descrizioni dettagliate delle due feste patronali, abbiamo allegato diverse documentazioni tra cui le relazioni illustrative degli eventi, fotografie e video. L’Amministrazione Comunale ha chiesto l’iscrizione nel Registro delle Eredità Immateriali delle due feste perché intende, preservando il ricordo e la devozione tramandateci dai nostri avi, tutelare lo spirito dei due importanti momenti celebrativi”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles