Reteiblea

L’on. Ragusa boccia il nuovo piano sanitario. Modica e Scicli le più maltrattate

L’on. Ragusa boccia il nuovo piano sanitario. Modica e Scicli le più maltrattate
Aprile 07
17:302014

“La presentazione del nuovo Piano Sanitario fa emergere carenze evidenti che necessitano urgenti interventi correttivi per evitare che a pagarne le conseguenze siano i pazienti iblei”. Così denuncia l’on. Orazio Ragusa che, su questa delicata questione, ritiene che si debba operare con interventi urgenti e strutturali.

“ Il nuovo piano, frutto di lunga concertazione, presenta ancora lacune che non permettono alla sanità locale di soddisfare i crescenti bisogni assistenziali”. “Servono due posti letto nel reparto di pneumatologia dell’ospedale di Modica: è evidente che chi ha redatto il piano non ha tenuto conto del bisogno dei cittadini extracomunitari accolti nel nostro territorio e non conosce le esigenze dei lavoratori agricoli che operano nelle produzioni di colture protette”. Per il Busacca di Scicli sono stati previsti, in chirurgia, 5 posti in Day hospital, noi chiediamo che diventino 10 e tornino ad essere di chirurgia ordinaria e non in Day hospital. La Riabilitazione di Scicli deve prevedere almeno 10 posti letto per attività riabilitativa pneumologica e cardiologica, così da adeguare la pianta organica con le relative figure professionali specializzate. E’ giunto il tempo – continua l’onorevole – di pensare agli ospedali di Modica e Scicli come ospedali uniti e complementari al servizio della numerosa utenza che arriva anche dai paesi limitrofi. La psichiatria che storicamente ha operato a Scicli ora, nel nuovo piano, è prevista a Modica e noi chiediamo che venga lasciata al Busacca perché la struttura è ottimale per l’accoglienza. Il Maggiore di Modica oltre all’unità di Microbiologia deve prevedere anche Medicina trasfusionale: una unità operativa semplice non citata nel nuovo piano. Per la dialisi di Scicli sono previsti otto posti letto “cal”: questi devono diventare di dialisi a tutti gli effetti, con la presenza delle necessarie figure mediche: è solo il caso di ricordare che sul territorio insistono numerosi turisti nel periodo estivo affetti da queste patologie. L’endoscopia digestiva deve essere prevista, a Modica, come unità semplice. Per l’osservazione breve servono 4 posti letto a Vittoria e quattro posti a Modica. Manca nel piano l’Anestesia a Modica e a Scicli come unità operativa semplice. A Ragusa – voglio sperare per un mero errore di trascrizione – manca la Medicina trasfusionale nell’unità operativa complessa e non è stata prevista Endoscopia come unità operativa complessa.

“Nessuno pensi inoltre – aggiunge Orazio Ragusa – che si possano disattendere le indicazioni del territorio nella pianificazione della pianta organica”. “Quanto denunciato – sottolinea il deputato ibleo – non è frutto di un semplice malcontento personale ma è il frutto di una grave situazione di disagio vissuta, in primo luogo, dai pazienti ma anche dal personale medico e paramedico”.

 

 

 

 

About Author

Rosario Distefano

Rosario Distefano

Related Articles