Reteiblea

“PuliAmo”, che bella iniziativa, ma…

“PuliAmo”, che bella iniziativa, ma…
Marzo 14
08:362014

“Riuscire a strumentalizzare anche l’iniziativa di un gruppo di cittadini volontari, quali quelli di “PuliAmo”, per attaccare il sindaco Piccitto, in materia di pulizia della città, la dice lunga sulla profondità di pensiero del movimento Territorio”. Risponde così il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle alle critiche rivolte al sindaco un paio di giorni fa da Territorio. “Da sempre – continua la nota – il volontariato, in qualunque ambito si esplichi, merita rispetto. Il fatto che il sindaco abbia sostenuto tale iniziativa, al punto da volervi partecipare, a nostro avviso conferma la bontà dell’iniziativa. Tutti e 18 i consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle dichiarano sin d’ora la loro adesione ad essere parte attiva insieme ai componenti di PuliAmo”. Una decisione che avrebbero preso in ogni caso, scrivono, ma visto gli attacchi, i consiglieri escono allo scoperto.

Sempre in risposta alla nota di Territorio i cinque Stelle ribattono e rilanciano: “appare oltremodo ridicolo far cenno ad un’area di viale del Fante non curata. Se questa è la misura della denuncia che è nelle condizioni di compiere Territorio, allora la prossima volta allegheremo un book fotografico per documentare le aree in cui si è provveduto ad effettuare una sistemazione e un intervento di pulizia – e concludono – invitiamo Territorio e quanti hanno a cuore la pulizia della città a segnalare quelle aree”, che necessitano di un intervento, “il resto sono e rimangono piccole azioni di sabotaggio, peraltro mal riuscite”.

Giusto, qualunque sia l’iniziativa o l’attività di volontariato va rispettata e supportata con qualsiasi mezzo, ma il fatto qui è un altro, mettendo da parte, anche per un solo momento, le colpe delle passate amministrazioni, che ci sono e nessuno le vuol nascondere sotto il tappeto, un fatto è sotto gli occhi di tutti, Ragusa, oggi, è un po’ più sporca di ieri.

Senza voler sposare, condividere o sottoscrivere il comunicato di Territorio, sento la necessità di porre l’accento su una certa stranezza che sottende l’intera operazione di PuliAmo. Iniziamo col dire che a Ragusa esiste una ditta, pagata profumatamente, che dovrebbe occuparsi della pulizia delle strade e della scerbatura delle aree verdi, questo non lo stabilisco io, ma è scritto nero su bianco nel capitolato d’appalto, che ricordo è un contratto che andrebbe fatto rispettare. A ciò, ma solo come postilla, aggiungiamo il fatto che la tariffa sui rifiuti, non più di due mesi fa, è stata sensibilmente aumentata. Bene, se la città oggi è sporca, se le poche aree verdi sono più simili ad una selva che a delle aiuole, se la vallata Santa Domenica sembra una succursale della discarica di Cava dei Modicani, la colpa è certamente di qualcuno. Sicuramente dei nostri cari concittadini, che non conoscono le buone maniere o le hanno dimenticate, sicuramente dell’Amministrazione, rea di non inchiodare la ditta Busso ai suoi obblighi.
Adesso, senza nulla togliere al valore dell’iniziativa né all’appoggio che l’Amministrazione e la maggioranza gli stanno fornendo, sarebbe auspicabile, che il sindaco Piccitto e l’assessore Conti facessero rispettare quel contratto con la Busso, così, tanto per non derubricare l’iniziativa ad una mera operazione propagandistica e retorica. Infine, non occorre nessuna segnalazione, basta farsi un giro per la città o più semplicemente rendersi conto che qualsiasi area verde è incolta e sporca.

About Author

Rosario Distefano

Rosario Distefano

Related Articles