Reteiblea

Non passiamoci sopra!

Non passiamoci sopra!
Febbraio 02
23:03 2014

Mentre la rete civica continua la sua raccolta di firme per il Teatro della Concordia anche il PD scende in campo ufficialmente con tutte le sue armi politiche e tecniche. “Le iniziative del Partito Democratico a difesa del teatro in centro storico a Ragusa” è’ infatti, l’oggetto della conferenza stampa convocata per domani, lunedì 3 febbraio, alle 12,30, dal circolo “Pippo Tumino” del Pd di Ragusa nella sede di via Natalelli. In primo piano la questione del Concordia. All’incontro con i giornalisti sarà presente, oltre al segretario del circolo, Gianni Lauretta, l’ing. Salvatore Giaquinta, già assessore ai Centri storici del Comune, che fornirà tutte le informazioni relative al progetto di recupero del teatro comprese le iniziative di depistaggio dell’iter che, da allora, secondo il PD hanno bloccato tutto. La questione purtroppo è ormai uscita dalla normale diatriba tecnica o culturale con i sostenitori di una tesi contrapposti all’altra. Oggi il problema è se un progetto voluto fortemente dalla vecchia amministrazione può essere concluso dalla nuova! Quindi nulla di tecnico o strutturale che non possa essere superato dagli ingegneri ma piuttosto una specie di bandierina che non può essere infilzata sulla pianta della città con i colori di un altro sindaco. E davvero triste pensare che una piccola soddisfazione che i ragusani si stavano prendendo contro la prepotenza, morale e asociale, di chi ha tenuto quel sito in condizioni vergognose rendendolo un tugurio pieno di topi e cacca di colombi venga cancellata da una prepotenza molto simile e certamente asociale. Eppure, allora, al momento della costruzione del Teatro della Concordia, i notabili iblei non badarono a spese per dare ai propri concittadini il piacere di un teatro. Non sappiamo ora cosa ci dirà l’ex assessore Giaquinta, al quale comunque riconosciamo una notevole onestà mentale, che lo ha costretto nel passato a fare scelte difficilissime ma se si dovesse scoprire il marcio i Ragusani non dovranno passarci sopra.

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles