Reteiblea

Alla conquista della Sicilia e… dell’Italia.

Alla conquista della Sicilia e… dell’Italia.
Gennaio 29
23:482014

L’amministratore delegato della compagnia aerea irlandese Ryanair, Michael O’Leary, ha visitato nei giorni scorsi la base di Palermo, la 14esima in Italia, con due aeromobili assegnati e 11 rotte che trasporteranno 1,5 milioni di passeggeri all’anno e garantiranno1.500 posti di lavoro nell’aeroporto del capoluogo siciliano. La compagnia sta investendo per raggiungere questi risultati oltre 180 milioni. “Sono lieto di visitare la nuova base di Palermo, che offre 11 eccitanti rotte che trasporteranno oltre 1,5 milioni di passeggeri all’anno e sosterranno oltre 1.500 posti di lavoro presso l’Aeroporto di Palermo – ha detto Michael O’Leary – I consumatori e i visitatori italiani possono abbandonare le tariffe alte di Alitalia e risparmiare oltre 159 milioni di euro all’anno passando alle tariffe basse di Ryanair e alla puntualita’ e al servizio clienti leader di settore. Quale compagnia aerea preferita in Italia, Ryanair e’ ansiosa di lavorare in Sicilia per accrescere traffico, rotte e posti di lavoro”. O’Leary poi si è spostato a Catania. E a noi viene voglia di dire “Come cambiano i tempi” Appena qualche mese fa, durante la conferenza stampa per annunciare l’arrivo della compagnia irlandese a Comiso lo stesso boss della Ryanair se la prese con l’AD di Catania, l’ing Mancini, accusandolo di non voler far crescere il traffico turistico su Fontanarossa proprio perchè non permetteva ai suoi aerei di atterrare a Catania. Oggi, sono passati appena 6 mesi, e lo stesso Mancini durante la conferenza stampa tenutasi stamattina per presentare la nuova base Ryanair presso lo scalo etneo, definita «una grande opportunità per il territorio, per dare davvero a tutti la possibilità di viaggiare» ha dichiarato: l’inaugurazione della base Ryanair a Fontanarossa è la riprova di rapporti molto forti e solidi fra la nostra società e la compagnia aerea irlandese». L’ amministratore delegato della Sac, Gaetano Mancini, si è quindi dimostrato soddisfatto ed ha proseguito «Con la presenza di Ryanair a Catania», «si amplia la gamma dell’offerta a basso prezzo di Fontanarossa, un’offerta comunque completa, che spazia dal low cost all’eccellenza, per uno scalo che cresce sempre più, anche a sostegno dell’economia della Sicilia intera». Naturalmente, come è abitudine dei vertici catanesi, non viene mai spesa una parola per l’aeroporto di Ragusa-Comiso ma in questo caso dovremmo citare Dante ricordando che: “per l’amore tra Catania e la Ryanair galeotto fu certamente lo scalo ibleo e chi lo inaugurò”. Intanto vi ricordiamo che è nato il nuovo sito www.Aeroportodiragusa.com

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles