Reteiblea

I conti del Teatro.

I conti del Teatro.
Gennaio 05
18:38 2014

teatro facciataNell’intervista fatta a Teleiblea, a Giovanni Iacono, l’ultimo giorno dell’anno scorso,si è parlato anche del Teatro della Concordia visto che è stato al centro di parecchie polemiche. Secondo il presidente del Consiglio Comunale di Ragusa il restauro del vecchio cinema Marino è ancora possibile ma occorre fare dei calcoli e valutare la reale fattibilità mettendola in relazione con i costi ed il risultato finale. Secondo Rosanna Bocchieri che della cosa si occupa da tempo il finanziamento disponibile per il Teatro ammonta complessivamente a € 6.216.228 di cui €. 4.789.228 di finanziamenti comunali ( vedi ultimo programma triennale approvato dal C.C.) e €. 1.427.000 di finanziamento.statale ( Decreto Min. 7/10/2004). SE tutti fonsi sono davvero esigibili e non si sono persi nel tempo il Comune dovrebbe avere da qualche parte in cassa oltre sei milioni di euro. Ora vediamo quanto costava al momento della progettazione l’intera opera come risulta dall’ultimo quadro economico allegato al progetto definitivo aggiornato con l’ultimo Prezziario Regionale. In tutto €uro 7.571.393.
Questa somma come è scritto nella relazione comprende:
– €. 3.878.761 per lavori a base d’asta
– “. 2.266.228 per l’acquisizione dell’immobile
– “. 3.692.632 per somme a disposizione per IVA, spese tecniche,collaudi, indagini e prove, spese di gara e imprevisti.
Fatti quindi i dovuti calcoli per coprire la somma prevista per la realizzazione del progetto mancano quindi €. ( 7.571.393 -6.216.228) = €. 1.355.165. Secondo gli esperti nelle somme a disposizione vi sono € 232.726 per imprevisti che si potrebbero ridurre e, in più’ il ribasso d’asta mpotrebbe dare ulteriore risparmio per l’Amministrazione. Ma il problema principale è se vale la pena continuare in questa avventura che mira a realizzare un’opera, memoria storica della città di Ragusa? E’ facile capire che ormai il più è fatto visto che manca poco più di un milione. Potrebbe essere stato un errore, inoltre, l’aver omesso la voce Teatro dalla Legge su Ibla. Quest’anno sarà davvero dura cercare di difendere la legge in parlamento a Palermo ma si potrebbe comunque portare a casa circa 4 milioni. E mettere la parola fine alla vicenda del Teatro, con un finanziamento conclusivo, poteva anche servire a riconciliarsi con l’opposizione. In ogni caso può essere utile affrontare l’argomento sentendo che ne pensa la gente. L’idea di raccogliere delel firme non è male. Servirà a fare chiarezza.

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles