Reteiblea

Al rugbista Amenta il premio Padua

Dicembre 27
10:112013

Trofeo Padua a Mirko AmentaLa consegna del premio Padua a Mirko Amenta, rugbista di valore e atleta di grande avvenire per i suoi 22 anni, è stata l’occasione per celebrare lo sport ragusano con vecchi e nuovi protagonisti. Dal ‘sempreverde’ Sasà Cintolo, attuale delegato del Coni di Ragusa primo dei premiati col Trofeo Padua nel 1968 sino agli ultimi tra i quali il fondista Gerratana. I riflettori alla fine sono stati tutti per Mirko Amenta, terza linea, attualmente in forza alla Fiamme Oro di Roma che disputa la Top Ten. Nato a Ragusa l’8 maggio del 1991, dopo i primi passi nel “quindici” locale del Padua, passa, nel 2007, alla Valdana rugby e viene convocato per la Nazionale under 17 prima e per la nazionale under 18 dopo. Nel 2009-2010 gioca in A2 e poi in A1 con il S. Gregorio Catania; quindi il trasferimento al Rugby Crociati di Parma e da quest’anno nelle Fiamme oro Roma. E’ stata, come da tradizione, la sorella del compianto Salvatore, Mariella Padua Bracchitta, a consegnare il trofeo raffigurante un discobolo ad un emozionato Mirko Amenta che si è detto orgoglioso di ricevere il premio e di far parte di un albo d’oro d’altissimo livello tra coloro che hanno ricevuto in passato il trofeo. Amenta ha raccontato i suoi inizi nella squadra del Padua rugby Ragusa, le prime ‘mischie’ e i suoi ‘impatti’ sino all’ultimo infortunio nell’ultima gara di campionato. E’ stato poi Adolfo Padua a dare lettura del verbale della commissione per l’aggiudicazione del premio e delle segnalazioni, quindi si è proceduto alla consegna di quattro targhe speciali ad atleti meritevoli: Adriano Puglisi (paraolimpico) Federica Abate (pallavolo) Emilia Occhipinti (tennis) , Federica Mazzone (basket) . La cerimonia di consegna del trofeo Padua è stata colta dal Coni provinciale per assegnare alcune targhe e riconoscimenti a protagonisti dello sport ibleo. Targhe sono andate a Salvatore Occhipinti e Giorgio Battaglia, recentemente laureatisi campioni del mondo con la nazionale di palla tamburello, al giovanissimo ginnasta Francesco Distefano (2° ai campionati nazionali under 12) e le stelle di bronzo del Coni per merito sportivo ad Andrea Battaglia (presidente Aia) e Pietro Mantegna (federazione tiro a volo).

 

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles