Reteiblea

L’Assipan Sicilia dona un defibrillatore semiautomatico alla scuola Caruano di Vittoria

Dicembre 20
11:332013

Il momento della consegna del defibrillatoreA sostegno di chi ha bisogno. E’ questo il leit-motiv dell’azione portata avanti da Assipan-Confcommercio Sicilia che, martedì scorso, durante una manifestazione svoltasi nella scuola “Caruano” di Vittoria, ha donato alla stessa istituzione scolastica, con il presidente regionale, Salvatore Normanno, un defibrillatore semiautomatico. Si tratta di uno strumento medico utilissimo nel primo soccorso che permette di praticare una defibrillazione precoce. L’Associazione italiana panificatori e affini, seguendo le indicazioni del vertice siciliano, ha proceduto a donare alla scuola uno strumento che potrà essere utilizzato, in caso di emergenza sanitaria, dal personale in forza all’istituto scolastico dopo che lo stesso avrà frequentato un percorso formativo predisposto da personale medico specializzato. La manifestazione è poi proseguita con i canti e i balli dei bambini del secondo circolo sui temi della solidarietà e del Natale. “Il defibrillatore cardiaco semiautomatico (Bls – Basic life support) – dice Normanno – permette di salvare un essere umano in arresto cardio-respiratorio e consente di evitare il conseguente danneggiamento dell’organo più importante, ossia il cervello; infatti, agendo su un paziente in arresto cardiaco, dopo due minuti dal momento che il cuore si è fermato, la vittima ha l’80% di possibilità di salvarsi”.
Il ruolo di Assipan – Confcommercio, oltre che sindacale, per volontà del presidente nazionale, Claudio Conti, a cui si sono associati tutti i componenti della Giunta nazionale, fra i quali anche Salvatore Normanno, presidente regionale di Assipan, ha voluto riprendere a parlare di passione, speranza, di futuro possibile e di incontro con gli altri. Pensieri ed idee, forse, fuori moda. “Oggi – continua ancora Normanno – si deve ripartire mettendo al centro l’essere umano, ricreando un legame forte tra le persone, principi ispiratori, così come era agli albori, del sindacato”. Questo l’indirizzo sociale e sindacale dell’Associazione italiana panificatori e affini, vale a dire puntare sulle nuove generazioni, sui più piccoli, per dare loro fiducia, per creare legami forti tra gli uomini; così come era e dovrà essere il messaggio del sindacato dei panificatori italiani e siciliani in particolare che, da alcuni anni, lotta per ridare dignità, passione e speranza sul futuro ai lavoratori della panificazione, autonomi e dipendenti.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles