Reteiblea

Salta la 56° edizione 2013 della Monti Iblei

ottobre 17
18:02 2013

monti“Da oltre un decennio – spiega la Tecnoracing – il nostro team si occupa di organizzare la Monti Iblei, ma, come per tante altre manifestazioni motoristiche in Italia e in Sicilia, nonostante i numerosi i tentativi e gli incontri organizzati con gli enti pubblici e con vari sponsor privati, non è stato possibile reperire le somme necessarie per l’edizione 2013 della Monti Iblei. L’impegno economico necessario per la manifestazione è di circa 70.000 euro: di questi, solo una parte vengono recuperati dalle iscrizioni dei partecipanti mentre per oltre la metà la cifra è stata coperta in passato dai contributi pubblici (Provincia e Comune) e da sponsor privati.
La Provincia ha in passato contribuito per circa 20.000 euro ma già dall’anno scorso il contributo si è ridotto suo malgrado drasticamente a 1.500 euro. E’ chiaro che la situazione di quest’anno non poteva essere migliore: questa volta la totale mancanza del sostegno della Provincia regionale di Ragusa, per le questioni economiche note a tutti e per la dismissione di questo ente , ha di fatto compromesso l’edizione 2013. Per la grave crisi in atto anche le aziende private non possono più facilmente sostenere l’onere di una sponsorizzazione che, se da un lato consente grande promozione nel territorio regionale, tuttavia spesso sottrae risorse fondamentali agli investimenti dell’attività produttiva. Un insieme di fattori che, ci ha costretto giocoforza a decidere il rinvio dell’edizione 2013 al prossimo anno. Dal canto suo l’Amministrazione Comunale, dopo l’esperienza impegnativa dell’anno scorso, data l’importanza della manifestazione, ha seguito la vicenda con molta attenzione, non lasciando nulla di intentato: nonostante le difficoltà economiche è stato garantito per l’edizione 2013 lo stesso supporto tecnico e lo stesso contributo delle edizioni precedenti: sono state reperite altre somme, grazie al contributo dell’Associazione Piloti Chiaramonte e grazie ad alcuni sponsor privati, per un totale di circa 20.000 euro a fronte però dei 70.000 necessari”. Serve una nuova strategia e un cambio di rotta- commenta l’assessore allo Sport Alessandro Cascone – il Comune non può caricarsi altre spese aumentando il contributo che ogni anno abbiamo messo a disposizione, considerato che quotidianamente subiamo tagli ai trasferimenti dello Stato e della Regione. Gli enti incontrano giornalmente enormi difficoltà e non possono materialmente erogare contributi come in passato: la crisi economica e politica nazionale e regionale sta compromettendo non solo le manifestazioni sportive, ma anche la sanità, la scuola, i sevizi sociali. l’obiettivo dell’Amministrazione è non gravare ulteriormente sulle famiglie, garantendo innanzitutto i servizi essenziali, tutelando i cittadini e le fasce più deboli. Per una manifestazione sportiva di grande rilievo come la Monti Iblei si devono trovare nuove soluzioni. Da qui l’idea di istituire un Comitato Pro- Monti Iblei, composto dai componenti dell’Associazione Piloti Chiaramonte e dall’Amministrazione Comunale, da affiancare alla Tecnoracing per lavorare sin d’ora ad un progetto e ad un piano economico in vista della prossima edizione. Intanto la CSAI ha dato assicurazione che nonostante sia saltata l’edizione 2013 la Monti Iblei non perderà la qualificazione di gara valevole per il trofeo Italiano Velocità Montagna. L’impegno dunque è di tutti perché questa amata manifestazione torni nel 2014 ad appassionare ed entusiasmare gli sportivi di tutto il Sud Italia.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles