Reteiblea

Sottoposti a fermo i tre scafisti dello sbarco a Pozzallo

Ottobre 10
10:09 2013

DSC_0180Nella serata di ieri, la Squadra Mobile di Ragusa, dei Carabinieri di Modica e della Squadriglia Navale della Guardia di Finanza di Pozzallo, dopo una intensa attività info–investigativa ha sottoposto a fermo di indiziato di delitto ABD EMEMEM Mouhamed, nato in Egitto il 16.03.1980, DAHROG ALI , nato in Egitto il 02.02.1988 e IBEIA Sami, nata in Egitto il 02.02.1987. I tre cittadini egiziani sono gravemente indiziati del delitto di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. In effetti è risultato, dalle concordanti ed univoche dichiarazioni rese dai clandestini, come gli stessi abbiano reclutato i migranti sulle coste siriane, abbiano riscosso le somme di denaro imposte agli stessi migranti quale costo per l’intero viaggio ed eseguito tutte le attività necessarie per assicurare la partenza degli scafi con i rispettivi carichi umani volti all’illecito ingresso nel territorio dello stato italiano di cittadini extracomunitari.
Il positivo risultato ottenuto è il frutto di una coordinata attività info–investigativa effettuata dagli uffici operanti che monitorano le nuove rotte dei “disperati”. Per quanto sopra, in considerazione dei gravi e concordanti indizi di responsabilità raccolti, i sopraindicati cittadini extracomunitari venivano sottoposti a fermo di P.G. ed associati presso la Casa Circondariale di Modica. Il Procuratore della Repubblica Dr. Carmelo Petralia e Sost. Proc. Dott. Gaetano Scollo hanno coordinato le indagini sostenendo i primi riscontri forniti dalla P.G.

ABD AMEMEM Mouhamed  egitto IBEIA Sami Egitto DAHROG Ali Egitto

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles