Reteiblea

Confindustria Ragusa incontra l’assessore allo Sviluppo Economico

ottobre 04
17:30 2013

taverniti2Incontro cordiale e proficuo quello che ieri ha visto i Vertici di Confindustria Ragusa – Presidente, Ing. Enzo Taverniti, Presidente della Piccola Industria, Ing. Antonella Leggio, Presidente Giovani Industriali, Dr. Mario Molè, assistiti dal Direttore, Dott.ssa Giuseppina Migliorisi, e dal Segretario della Piccola e dei Giovani, Dr. Gian Piero Saladino – avviare con l’Assessore allo Sviluppo Economico e al Turismo della Città di Ragusa, Dr. Stefano Martorana, presso la sede dell’Associazione, il confronto istituzionale e la definizione di questioni su cui le due parti intendono collaborare nel prossimo futuro. E’ emersa anzitutto una visione condivisa per cui i Comuni iblei, viste le incerte prospettive della Provincia Regionale di Ragusa, superando la vecchia tendenza alla competizione campanilistica e coinvolgendo le forze sociali e produttive, devono saper sviluppare un confronto e stabilire appuntamenti, ambiti di collaborazione e modalità di coordinamento, capaci di dare soluzione ai problemi urgenti che interessano il territorio nel suo complesso: la dotazione infrastrutturale, la valorizzazione delle realtà portuali e aeroportuali, il potenziamento delle politiche di rete, il miglioramento dei servizi, la promozione di un’offerta turistica integrata e supportata da un adeguato marketing territoriale, il sostegno alle imprese nel difficile rapporto con la Regione siciliana. Taverniti, Leggio e Molè hanno pertanto espresso l’auspicio, condiviso dall’Assessore, che il Comune di Ragusa sia protagonista di un’azione di stimolo, e ove possibile di coordinamento, dei Comuni iblei che vorranno condividere nei fatti la corresponsabilità di assicurare le condizioni esterne per la continuità e lo sviluppo ordinato e moderno dell’economia locale.
Sono emersi poi, quali ambiti di collaborazione possibile fra Imprenditori e Amministrazione Comunale di Ragusa: la semplificazione e l’efficienza della burocrazia, spesso ostacolo e raramente alleato per l’attività d’impresa; la valorizzazione delle esperienze e degli impianti produttivi esistenti a livello locale per favorire l’efficientamento ambientale e lo sviluppo della green economy; la rimodulazione del regime fiscale a partire da quello della TARSU – TARES nell’Area Industriale; la creazione di una cabina di regia per l’incremento programmato di un Turismo integrato, che veda pubblico e privato fianco a fianco per definire un calendario e uno standard di riferimento comune per il complesso delle strutture ricettive e dei servizi al turismo.
Riguardo a quest’ultimo obiettivo Confindustria Ragusa, che esprime anche il Presidente della SAC e l’Amministratore Delegato della SOACO può mettere in campo il collegamento con la domanda turistica internazionale, ha altresì promosso la costituzione di una Rete d’Imprese turistiche ed enogastronomiche di qualità, pronte a dare un contributo alle politiche locali di promozione del territorio con pacchetti organici funzionali ad un progetto unitario di tutta la città. A questo primo incontro, per volontà di tutti, seguiranno i necessari appuntamenti operativi.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles