Reteiblea

Aree rurali: giro di vite

Ottobre 04
17:252013

vadeA seguito della recrudescenza dei reati contro il patrimonio nell’agro compreso tra i Comuni di Chiaramonte Gulfi (frazioni di Roccazzo, Sperlinga, Dicchiara e delle contrade Mortilla, Serravalle, Fegotto, Cattivo, Pantaleo, Cicimia) e Comiso (frazioni di Pedalino e Quaglio, Contrade Canicarao e Billona) nella giornata di ieri è stato predisposto un apposito servizio di controllo del territorio, svolto anche con l’ausilio dell’unità del 12° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Catania. Nel corso dell’operazione che ha avuto inizio nelle prime ore dl pomeriggio e si è protratto fino a notte inoltrata sono stati effettuati numerosi posti di controllo nei crocevia più importanti della zona, con l’obiettivo di eseguire controlli mirati nei confronti dei soggetti pericolosi ovvero che dessero adito a sospetti nella loro condotta. Nello specifico, i Carabinieri della Stazione di Comiso e di Chiaramonti Gulfi hanno intercettato e deferito in stato di libertà:
G.A., rumeno cl. 81, residente Frazione di Pedalino, coniugato, bracciante agricolo, con precedenti di polizia per furto, poiché sorpreso alla guida dell’autovettura Fiat Punto di proprietà di un soggetto di Monterosso Almo, già sottoposta a sequestro amministrativo in data 13 ago u.s. dalla Stazione CC di Comiso per mancanza copertura assicurativa, privo della patente di guida in quanto mai conseguita. Inoltre, seguito perquisizione personale e veicolare, il rumeno veniva trovato in possesso di un manganello artigianale in metallo della lunghezza di cm. 60 con l’impugnatura rivestita in gomma, custodito accanto al sedile lato guida. Lo stesso è stato sequestrato e verrà sottoposto ad analisi per verificare se sia stato utilizzato in qualche azione delittuosa;
O.R., ragusano cl. 91, residente a Comiso, celibe, nullafacente, incensurato, poiché sorpreso alla guida dell’autovettura Fiat Panda di proprietà del padre, privo della patente di guida in quanto mai conseguita. Il ragazzo alla vista della pattuglia dei militari, ha fatto inversione a U cercando di dileguarsi ma venendo prontamente fermato dopo un breve inseguimento;
A.S., liberiano cl. 74, residente a Siracusa, celibe, poiché veniva sorpreso alla guida dell’autovettura Opel Vectra, privo della patente di guida in quanto mai conseguita. Lo stesso è stato altresì deferito in stato di libertà poiché inottemperante all’ordine di espulsione dal Territorio Nazionale che, al termine delle formalità di rito, gli è stato nuovamente reiterato dalle Autorità competenti;
N.V.S. rumeno cl. 67, residente a Comiso, coniugato, nullafacente, incensurato, poiché sorpreso alla guida dell’autovettura Fiat Tipo, intestata alla moglie convivente, privo della patente di guida perché mai conseguita;

Complessivamente, nel corso del servizio venivano:
ritirata nr. 1 patente;
elevate nr. 10 contravvenzioni al c.d.s.;
decurtati nr. 10 punti dalle patenti di guida;
sequestrate/fermate nr. 4 veicoli;
effettuate nr. 10 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari volte alla ricerca di armi e refurtiva.

L’azione di setacciamento delle aree rurali ritenute più a rischio proseguirà con maggior vigore nei prossimi giorni anche sulla scorta delle disposizioni dettate dal S.E. il Prefetto di Ragusa negli ultimi tavoli dei Comitati Provinciali dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica. Le Stazioni di Comiso e Chiaramonte Gulfi hanno intrapreso un percorso di saldatura dei servizi nei territori rurali confinanti che permetterà di avere una maggiore presenza in quelle aree anche mediante un coordinamento con le locali polizie municipali resesi fin da subito disponibili.
Prosegue inoltre l’opera di sensibilizzazione dei cittadini delle citate aree da parte dei Comandanti delle Stazioni di Comiso e Chiaramonte Gulfi, nonché delle pattuglie presenti sul territorio. Allo stato attuale sono già oltre 20 i soggetti che hanno fatto richiesta di effettuare il collegamento del proprio allarme antintrusione con la Centrale Operativa della Compagnia di Vittoria,. Si tratta di un servizio ASSOLUTAMENTE GRATUITO, attivabile semplicemente recandosi presso qualsiasi Stazione dell’Arma compilando e sottoscrivendo un modulo, ovvero contattando la Centrale Operativa della Compagnia di Vittoria.
Inoltre, sono è corso di distribuzione un VADEMECUM in cui sono condensati una serie di consigli utili per tutti i cittadini al fine di autotutelarsi e di non sottovalutare nessun tipo di situazione in cui possono rimanere coinvolti

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles