Reteiblea

Prove Padua

Settembre 22
19:012013

paduaPiacevole prima stagionale del rugby al Selvaggio, con un triangolare (in origine era previsto un quadrangolare, ma l’Audax Clan ha dato forfait all’ultimo momento) che ha visto in campo il Padua Rugby Ragusa, la Nissa e l’Amatori Messina. Nel rispetto del pronostico, il successo è andato ai messinesi, vincitori sia sulla Nissa (28- 0) sia sui ragusani: ma il quindici di casa, nonostante la sconfitta, ha sorpreso per la grinta e la determinazione messe in mostra contro un avversario esperto e tra i più accreditati per la promozione. La prestazione acquista maggiore significato se si considera che il Padua, oltre che neopromosso, ha mantenuto quasi per intero l’ossatura base dello scorso campionato di C: alla luce di quanto visto al Selvaggio, ovviamente coi distinguo di un’amichevole e della particolare formula del triangolare (due tempi di venti minuti), grazie anche ai nuovi innesti, sembra in grado di giocarsela alla pari con qualsiasi avversario, grandi favorite a parte. Nel primo incontro il Padua ha affrontato la Nissa, che punta dichiaratamente a vincere il prossimo campionato di C. La differenza di categoria è emersa in maniera evidente, come dimostra il 28-0 in favore della squadra di coach Dipasquale, in meta con Adriano Scrofani (2), Antonio Modica e Giuseppe Caruso: anche se, in qualche occasione, i nisseni hanno creato situazioni piuttosto pericolose. La seconda sfida ha messo di fronte ancora la Nissa e l’Amatori Messina. Sotto un improvviso diluvio i peloritani hanno vinto facile e senza mai dare l’impressione di forzare, facendo apparire la differenza tra le due squadre ancora più evidente che nell’incontro di apertura. L’ultima gara, per fortuna senza pioggia, è stata in qualche modo una finale, che Amatori Messina e Padua hanno onorato col renderla divertente e con belle azioni da entrambe le parti. La squadra peloritana, allestita per vincere il campionato di serie B, si è imposta 12-0 (mete di Gaina e dell’apertura Smith), ma i ragazzi locali hanno giocato da pari a pari per quasi l’intera gara, creando numerose occasioni da meta e meritando in pieno gli applausi degli spettatori. A fine gara, soddisfatto il coach Amatori Bevan Patrick Ryan: il collega Padua Alessandro Dipasquale, pur ammettendo la buona prestazione, ha evidenziato la necessità di una ulteriore messa a punto, soprattutto in fase difensiva. Domenica prossima in programma un altro triangolare amichevole (questa volta a livello under 18) con le due squadre ragusane ed il Cus Catania. La domenica successiva, il 6 ottobre, l’attesissimo inizio del campionato di serie B: sul suo terreno il Padua ritrova, dopo un lungo periodo, il Colleferro, avversario storico.

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles