Reteiblea

Stazione passeggeri porto di Pozzallo: posata la prima pietra

Settembre 20
10:102013

Pozzallo-Avviati i lavori per la costruzione della nuova stazione passeggeri di Pozzallo. Il colpo di ‘piccone’ per aprire il cantiere è stato dato dal commissario della Provincia di Ragusa Giovanni Scarso e dal prefetto di Ragusa Annunziato Vardè, alla presenza del comandante della capitaneria di porto di Pozzallo, Andrea Tassara, del comandante provinciale dei carabinieri Salvo Gagliano, del comandante provinciale della Guardia di Finanza Alessandro Cavalli, del comandante provinciale della Polstrada Gaetano Di Mauro, del vice questore e dirigente del commissariato di Modica Maria Antonietta Malandrino, del responsabile del Demanio Marittimo Salvatore Petrilla. E’ intervenuto pure il sindaco di Pozzallo Luigi Ammatuna e il presidente della Sosvi Giovanni Iacono perché l’opera sarà realizzata con i fondi del Patto territoriale di Ragusa.
Il commissario Giovanni Scarso ha sottolineato nel suo intervento che ‘la stazione di passeggeri di Pozzallo è l’opera che ha tirato fuori dalla ‘secche’ burocratiche sin dal suo insediamento e ch’è orgoglioso di consegnarla al territorio ibleo perché lo ritiene uno strumento utile per favorire il decollo del porto di Pozzallo. Appena nominato Commissario di questa Provincia – ha aggiunto Scarso – mi sono preoccupato delle incompiute e dei progetti nel cassetto. Quello della stazione dei passeggeri l’ho tirato fuori, è stato posto subito in appalto e ora posiamo la prima pietra con l’impegno della ditta aggiudicatrice dei lavori che procederà alla consegna due mesi prima del tempo sancito dal contratto”.
Anche il prefetto di Ragusa Annunziato Vardè ha voluto dare atto ‘al commissario Scarso dell’impegno profuso per la realizzazione di quest’opera in un momento di incertezza amministrativa per la Provincia’. La stazione passeggeri di Pozzallo sarà realizzata su un’area di 1744 metri quadrati e il progetto finanziato con i fondi strutturali del Patto Territoriale di Ragusa prevede una spesa di un milione e 531 mila euro. Ad eseguire i lavori l’Ati Consorzio Stabile Aedars Tecnosoluzioni di Roma che avrà un anno di tempo per completare l’opera.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles