Reteiblea

Comiso: trasformare i rifiuti in energia

Settembre 16
17:43 2013

comiso ass. ragusa e vice presidente BellaEsito positivo della missione romana dell’assessore all’Ambiente Vittorio Ragusa volta a valutare la possibilità di sfruttare la componente organica proveniente dalla raccolta differenziata dei rifiuti per produrre energia, trasformando un problema, quello dello smaltimento dei rifiuti, in una risorsa. L’Italia è al secondo posto in Europa, dopo la Germania, per produzione di biogas, la filiera italiana a fine 2012 era composta da 850 impianti in funzione con un fatturato complessivo di 2,5 miliardi di euro e un potenziale di produzione annuo di 5,6 miliardi di metri cubi di combustibile verde, la metà della produzione nazionale di gas. Aprire nuove discariche crea problemi sociali enormi e il costo dello smaltimento è sempre più alto; sta alla base di questa considerazione l’incontro svoltosi a Roma, presso la sede dell’Osservatorio Nazionale Permanente sulla Sicurezza, tra l’assessore Ragusa, il vice presidente del Consiglio Comunale Pietro Bella, il dott. Dario Sirugo esperto in politiche ambientali e finanziamenti europei e la delegazione romana composta dalla dott.ssa Claudia Corinna Benedetti, ambasciatrice di Pace ONU, in qualità di Presidente dell’ONPS, l’ing. Marco Baudino, esperto in biogas ed energie alternative e la dott.ssa Barbara Nardacci consulente dell’ONPS.Il biogas – spiega l’assessore Ragusa – rappresenta una valida alternativa energetica nonché la risposta ad un problema che Comiso vive da troppi anni ormai  pur utilizzando un sistema di raccolta differenziata ancora da migliorare. L’alto costo di smaltimento dei rifiuti ed il mancato ricavo di energia da questi causa un aumento continuo della TARSU aggravando la situazione economica di tante famiglie già colpite dalla crisi. Il biogas – continua Ragusa – ricavato dalla fermentazione della frazione umida (scarti di cucina, sfalci di potatura, etc) può essere convertito in energia elettrica e termica, forme di energia che possono essere utilizzate per soddisfare una parte dei fabbisogni energetici di Comiso; inoltre dalla componente finale dei rifiuti trattati può ulteriormente essere ricavato del compost naturale, ottimo fertilizzante per le nostre colture biologiche. Per questo abbiamo deciso di avviare una serie di incontri con esperti del tema per la realizzazione di un impianto di biogas nel Comune di Comiso. Nel nostro futuro, dunque – conclude l’assessore Ragusa – parole d’ordine come riciclo, consumo consapevole e risparmio energetico non dovranno mancare”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles