Reteiblea

Calderoni pronti per la bollitura, da domani sera la 27° edizione della “Sagra dell’uva”

Settembre 12
10:512013

sagrauvaI calderoni sono pronti per la bollitura. Da domani sera si comincia con la cottura del mosto, secondo le tradizioni più antiche. La bontà non si inventa. Ma è il frutto di una preparazione certosina, sulla base di ricette tramandate di padre in figlio. Ecco perché la mostarda e le classiche “cuddureddi” sono tra i prodotti genuini quelli più ricercati alla “Sagra dell’Uva” che, quest’anno, celebra la 27esima edizione. Organizzata dall’Associazione giovanile Roccazzo, con il sostegno della Regione, assessorato all’Agricoltura, della Camera di Commercio di Ragusa, con il commissario straordinario on. Sebastiano Gurrieri tra i principali sostenitori dell’evento, e con l’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi, la manifestazione avrà come cornice l’ampia zona che ospita il mercato ortofrutticolo. Qui, saranno installati gli stand per la degustazione (oltre a mostarda e “cuddureddi”, anche pane con salsiccia e frittelle) e quelli per la vendita dell’uva nelle diverse varietà a cominciare dalla regina della manifestazione, l’uva Italia, ma anche la Vittoria, entrambe specialità della bianca; inoltre, l’uva nera con la black rosè e la varietà più recente denominata “Numero nove”.
La kermesse prende il via sabato 14 settembre alle 18 con la preparazione delle specialità tradizionali. Alle 21 ci sarà l’esibizione del trio “Versoriente” con musica di impatto, di quelle che coinvolge le nuove così come le generazioni più datate. Domenica, 15 settembre, l’appuntamento con la degustazione prenderà il via alle 18 e andrà avanti sino a tarda notte. Grande attesa, poi, alle 21, per il concerto di Manuela Villa che presenterà anche a Roccazzo i brani dei suoi ultimi lavori. La presenza di Manuela Villa attirerà l’attenzione di numerosi appassionati che non vedono l’ora di sentire cantare dal vivo la figlia del grande Claudio. Come sempre, l’obiettivo principale è quello di trascorrere due serate all’insegna dell’allegria, della spensieratezza e della buona cucina, ripercorrendo una tradizione che ha già fornito risultati di qualità molto importanti nel corso di questi ultimi anni. Inoltre, sarà facile anche trovare il parcheggio considerata l’ampia disponibilità di spazi esistenti nella zona del mercato ortofrutticolo. L’appuntamento rientra nel cartellone dell’“Estate chiaramontana” predisposto dall’Amministrazione comunale e che proseguirà sino alla fine del mese.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles