Reteiblea

Pienone… come da previsioni

Giugno 29
12:592013

pienoneTanti applausi ma soprattutto tanto divertimento per il primo dei quattro appuntamenti programmati all’interno del cartellone del “Teatro Le Dune”, la rassegna teatrale giunta all’ottava edizione e organizzata dall’Interspar Le Dune. Ieri sera l’apertura con protagonista uno dei beniamini del pubblico teatrale e televisivo, il bravissimo Enrico Guarneri che assieme alla sua altrettanto brava compagnia teatrale ha portato in scena “Gatta di cova”. Un classico del teatro dialettale, scritto da Antonino Russo Giusti, ambientato nella Sicilia rurale del primo Novecento. Narra la storia di Isidoro, padrone di una ridente masseria il quale, anche a causa di un incidente occorsogli da bambino, alterna momenti di infantile ingenuità ad altri di sottile arguzia contadina. Una storia intrecciata, fatta di povertà ma al tempo stesso di valori tipici della civiltà contadina che si alternano alle contrapposizioni tra lo stesso Isidoro e la sorellastra Antonia, donna avida e senza scrupoli, che vuole la terra del fratello. Entrambi affideranno le loro sorti alla legge, a quella giustizia umana che ha insita una serie di cavilli e sotterfugi e che allontana tutti dai reali obiettivi fino a quando, ed è questa la morale della storia, non arriva la giustizia divina che naturalmente ristabilisce verità e diritto, una volta per tutte. Sul palco Isidoro è stato interpretato da Enrico Guarneri che ha offerto al pubblico un personaggio ricco di poetica ingenuità ma al tempo stesso caratterizzato dall’ilarità che nasce da una serie di equivoci e continue contraddizioni. Straordinaria ed eccellente l’interpretazione di Guarneri ma bravissimi anche tutti gli altri attori della compagnia teatrale diretti dal regista Antonello Capodici. Bellissimi inoltre i costumi di Riccardo Cappello che ha vestito i personaggi pronti ad interagire all’interno di uno spazio scenico curato nei minimi dettagli, con un impianto scenografico nato dal laboratorio dell’associazione Abc e riproducente nei minimi dettagli un’antica masseria. E’ stato dunque un classico che non tramonta mai ad aprire la rassegna teatrale introdotta ieri sera, come ormai di consueto, dalla dottoressa Concetta Lo Magno, responsabile marketing del gruppo Ergon. “Anche quest’anno – ha spiegato la Lo Magno – lo spazio esterno dell’Interspar Le Dune di via La Pira a Ragusa diventa un grande teatro all’aperto, con oltre 1800 posti a sedere e con la capacità di accogliere pure il pubblico in piedi per i quattro appuntamenti che caratterizzano «La febbre del venerdì sera», visto che si svolgono tutti di venerdì”. La Lo Magno ha ricordato naturalmente anche il cambio di insegna, con l’arrivo di Interspar e con i suoi ben 2600 prodotti a marchio, di grande bontà e freschezza e con un risparmio che in media si aggira intorno al 25%. Dunque una maggiore convenienza per i clienti di Interspar Le Dune che potranno continuare ad assistere alla rassegna teatrale, come sempre ad ingresso gratuito, potendo contare anche su posti a sedere in settori privilegiati, vicini al palco, ritirando i biglietti al desk informazioni nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì. Per ogni 30 euro di spesa sarà possibile ritirare due biglietti per i settori privilegiati, con 50 euro di spesa ben quattro biglietti. In ogni caso c’è posto praticamente per tutti. Oltre ai tantissimi posti a sedere c’è anche la possibilità di assistere in piedi e di godersi lo spettacolo sfruttando i maxi schermo sistemati all’interno dell’area spettacolo. Tra il primo e il secondo atto della commedia si è avuta la “dolce” e gradita pausa con la distribuzione di gelati e acqua minerale per tutti gli spettatori. Sono ben 33 gli sponsor esclusivamente privati che hanno creduto e sostenuto il progetto culturale per l’unica rassegna teatrale estiva che si svolge in città e che conta su spettacoli di qualità proprio come il prossimo appuntamento in programma venerdì 5 luglio, con Nino Frassica in veste di cantante, attore e comico. Sarà accompagnato dalla Los Plaggers Band composta da sei formidabili musicisti. Ingresso gratuito, inizio spettacolo puntuale alle 21,30.

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles