Reteiblea

A Scicli Chiese aperte in estate

Giugno 19
11:44 2013

index

Assicurare l’apertura delle chiese in estate, e anche nei mesi successivi. E’ il tema dell’incontro avvenuto nei giorni scorsi tra l’amministrazione comunale di Scicli e don Ignazio la China, vicario foraneo della Diocesi di Noto.
Il Comune, grazie al nuovo appalto per l’apertura dei siti culturali, ha garantito la piena fruibilità della chiesa di Santa Teresa, di palazzo Spadaro e della stanza di Montalbano, ma questo non basta. Da tale considerazione è partito il confronto con i parroci, Don Concetto Di Pietro, Ignazio La China e Antonio Sparacino, per valutare azioni comuni di valorizzazione degli edifici di culto.
E’ stato chiarito che saranno gli stessi parroci, grazie all’avvio dell’attività della cooperativa etica Oqdany, che ha sede a Noto, ad implementare il servizio di apertura degli edifici di culto: la chiesa di Santa Maria La Nova, il Carmine, la chiesa Madre, la chiesa di San Bartolomeo e San Michele Arcangelo.
Proprio quest’ultima, nell’ultimo mese, è stata aperta grazie a un servizio garantito dal Comune con una unità di Lavoratore di utilità sociale e senza ticket di ingresso.
La chiesa di San Giovanni Evangelista è già aperta dalle 9 alle 21 in virtù del fatto che c’è l’Adorazione.
Il progetto di apertura delle chiese da parte della cooperativa etica convenzionata con la Curia di Noto si intitola “Le Vie del Sacro” ed è teso a rendere edotti i turisti non solo del giacimento culturale che in esse è contenuto, quanto del valore di testimonianza e di fede che tali opere d’arte rappresentano per chi ha fede in Gesù.
L’amministrazione comunale ha avuto parole di plauso per l’iniziativa dei tre parroci e della cooperativa etica. In questi giorni ha preso avvio la formazione degli operatori che garantiranno l’apertura degli edifici.
E’ già in atto un progetto pilota che prevede l’apertura di Santa Maria La Nova e della chiesa della Consolazione il venerdì, il sabato e la domenica, sia di mattina che di pomeriggio.
Tale servizio sarà presto esteso anche al Carmine, alla chiesa Madre, a San Bartolomeo, e a San Michele.

L’ingresso sarà a offerta.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles