Reteiblea

PDL ibleo. Troppe divisioni interne

Giugno 12
22:29 2013

giovanni-cultreraIl coordinatore cittadino del PDL cerca di fare un esame spassionato dei risultati delle amministrative. “Il dato politico a Ragusa  conferma il fatto che le divisioni interne al partito non hanno giovato al risultato finale. Ognuno faccia autocritica e da questo momento si riparte con responsabilità.  Il risultato delle amministrative a Ragusa senza dubbio deve far riflettere tutto il Pdl ed il centrodestra;  ognuno faccia autocritica e si assuma le proprie responsabilità”.  L’avv. Cultrera  continua: Prima di fare un’analisi attenta e doverosa sul voto è mio dovere ringraziare il candidato a Sindaco Franco Antoci per essersi speso ed aver creduto in questo progetto dimostrandosi un candidato leale, credibile e  responsabile; e  sottolineo, inoltre, il mio dispiacere in quanto per poco non si è arrivati al ballottaggio.  Dal risultato della lista del Pdl è chiaro il fatto che paghiamo lo scotto di esserci presentati divisi con la conseguenza di aver messo nelle condizioni il centrodestra ed il Pdl di non ottenere un buon risultato. Il Pdl ha subito una contrazione di consensi in città proprio a causa delle contrapposizioni interne che hanno indotto parti importanti del partito a candidarsi in altre liste . Tra veti, opposizioni e contrasti interni si è perso tempo prezioso ed il partito ne sta pagando le conseguenze. Insomma diciasmo noi della redazione si è perso troppo tempo per arrivare allscelta finale anche se, sempre secondo noi, loa scelta, bene o male, era già stata fatta dai vertici locali del  partito in accordo con altri referenti. Le trattative devono avere u  margine di accettazione da ambo le parti. Poi c’è stato anche il caso Mallia gestito fin dai primi momenti in modo sbagliato. Ma continuiamo a leggere il comunicato di Cultrera: Adesso si riparte proprio da questo punto, con responsabilità e ognuno faccia la propria autocritica. Da parte mia, riguardo al ballottaggio in vista tra meno di due settimane, in queste ore mi confronterò, prima di qualsiasi decisione, con l’on. Nino Minardo e l’on. Giorgio Assenza e quindi con i candidati della lista del Pdl e poi si deciderà come procedere.

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles