Reteiblea

Le spettanze rivendicate

maggio 30
23:08 2013

Comune_RagusaI dipendenti del comune di Ragusa rivendicano le loro spettanze  contestando il rifiuto da parte dell’amministrazione di accedere a mutui per pagare i debiti. Il loro sindacato parte alla carica   e considerata la nota mancanza di liquidità manifestata dall’Ente in più occasioni ed in particolar modo evidenziata dal mancato pagamento del salario accessorio maturato da tutti i dipendenti comunali (ultimo pagamento percepito agosto 2011),  ha chiesto  la convocazione di un incontro urgente con tutti i soggetti sindacali rappresentativi, non solo per avere i giusti chiarimenti in merito alla decisione presa e sbandierata pubblicamente dalla S.V. di non volersi avvalere dei benefici economici previsti dal D.L. 35/2013 ”Decreto sullo sblocco dei pagamenti della P.A”, ma anche per verificare se esiste la volontà di voler rimediare  presentando nei termini la richiesta, così come hanno fatto tutti gli Enti della provincia di Ragusa.

Secondo i rappresentanti  sindacali riesce difficile, infatti, comprendere la decisione di aver voluto rinunciare a priori alla concessione di un prestito pluriennale quando di contro non si ha la possibilità di pagare con puntualità il salario accessorio dei lavoratori, anche perché tali somme  potrebbero sicuramente  consentire di saldare il debito dell’Ente molto  più rapidamente di quanto oggi, con molta difficoltà e spesso non rispettando gli  impegni assunti, si riesce a garantire.

Nell’occasione si  dovrà anche discutere la problematica dei buoni pasto  2013

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles