Reteiblea

Arrestati i rapinatori a Modica

Maggio 10
20:40 2013

polizia vittoriaNella serata di lunedì 06 maggio u.s. personale dipendente interveniva nel o quartiere Santa Lucia a Modica , ove poco prima era stata  consumata una rapina ad opera di due individui armati di coltello e travisati con passamontagna, ai danni di una anziana signora che si era vista irrompere a casa i due malviventi, i quali, bloccandola e minacciandola con l’arma che le puntavano alla gola, la rapinavano della sua collana in oro e della somma di 50.00 euro, dandosi immediatamente dopo alla fuga. Le immediate indagini esperite dal personale intervenuto, seguendo le disposizioni impartite dal sig. Questore di Ragusa e dal Dirigente del Commissariato P.S. di Modica, venivano effettuate senza soluzione di continuità, anche durante la nottata, disponendo altresì controlli capillari in tutta l’area interessata al fine di addivenire al rintraccio degli autori del grave fatto delittuoso.

Grazie alla collaborazione  di cittadini informati dei fatti, questo Ufficio riusciva ad effettuare una esatta ricostruzione degli eventi, sulla base delle indicazioni delle caratteristiche fisico somatiche dei rapinatori, individuando compiutamente gli odierni arrestati e rinvenendo, lungo il percorso fatto durante la fuga dai due malviventi, gli indumenti e i passamontagna utilizzati per compiere la rapina.

Infine, la puntuale attività d’indagine svolta dalla Polizia di Stato permetteva di identificare compiutamente i due responsabili, già noti a questo Ufficio:NOTO Giancarlo di anni 20, in atto sottoposto all’obbligo della presentazione alla Polizia per altri procedimenti penali in corso ed in minore C.G. di anni 17, che venivano tratti in arresto per il reato di rapina aggravata in concorso e messi a disposizioni delle competenti AA.GG. .

Nell’udienza di convalida di ieri, presso il Centro di Prima Accoglienza di Catania, l’arresto operato sul conto del minore veniva convalidato dal GIP del luogo, che ne disponeva la permanenza nel predetto Centro  di Prima Accoglienza, mentre sul conto del NOTO, nella giornata odierna, seppur non convalidando l’arresto, il G.I.P., vista la gravità degli indizi, disponeva l’applicazione della Misura Cautelare in Carcere.

 

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles