Reteiblea

Il Diprosilac dialoga con la Regione per un piano zootecnico siciliano

Marzo 29
12:41 2013

mucca_internazionale1L’interlocuzione avviata nelle ultime settimane dal Distretto Produttivo Siciliano Lattiero Caseario con l’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari, è servita ad animare un dibattito, serrato e propositivo, sui pressanti temi della Zootecnia Isolana. L’obiettivo è quello di affrontare e  tentare di risolvere le varie “questioni aperte” per le quali gli imprenditori del settore hanno bisogno di risposte concrete ed urgenti per il superamento del difficilissimo momento di crisi e per meglio gestire il rapporto con i mercati in termini di competitività e di difesa delle produzioni locali non sempre adeguatamente valorizzate. Il tutto in concomitanza con l’approvazione a livello europeo della nuova PAC e con l’avvio del confronto e della concertazione che dovrà portare alla stesura degli strumenti di programmazione per il più razionale e produttivo utilizzo dei fondi comunitari per il periodo 2014/2020. Dopo i precedenti incontri, l’assessore Dario Cartabellotta nel corso di una specifica riunione, con la presenza e l’intervento delle Organizzazioni Agricole e degli Allevatori, dei rappresentanti dell’Assessorato Regionale della Salute, dell’Istituto Zooprofilattico e dei Servizi Veterinari e dei Distretti lattiero caseario e della carne, ha presentato una prima proposta di “piano zootecnico regionale” finalizzato a mettere ordine nel settore e soprattutto ad aiutarlo ad uscire dalla crisi e a rilanciarne il ruolo nel contesto economico, territoriale e sociale nell’interesse della Sicilia e dei Siciliani. La proposta dell’Assessore Cartabellotta è stato salutata positivamente da parte di tutti gli interlocutori presenti che sui vari punti si sono dichiarati disponibili a collaborare per la fissazione di strategie e di obbiettivi per risollevare un settore di fondamentale importanza per la nostra Regione. Sulla proposta dell’Assessore si procederà ora ai necessari approfondimenti per giungere in tempi quanto più brevi possibile alla definitiva approvazione di un piano, di guida e di sostegno, atteso da tempo e di cui il settore e gli allevatori hanno grande necessità per tenere il passo con le altre Regioni e gli altri Paesi. Da parte del Distretto Lattiero Caseario è stata offerta la massima disponibilità  a collaborare per la stesura di un testo snello, efficace e soprattutto sburocratizzato e, anche per questo, per Martedì prossimo è stata convocata una riunione del Comitato Tecnico Distrettuale chiamato a fornire utili indicazioni per il raggiungimento degli obbiettivi che la Regione ha deciso di fissare. “La disponibilità dell’assessore Cartabellotta lascia ben sperare – ha sottolineato Enzo Cavallo presidente del Distretto – . Gli allevatori stanno attraversando un momento assai difficile e per fronteggiarlo occorre puntare non solo a provvedimenti utili per il superamento delle crisi ma anche per una programmazione capace di garantire quelle certezze che oggi mancano tenendo conto di ciò cheoggi si verifica sui mercati e nella grande distribuzione, ed in vista della possibile eliminazione delle quote latte. Da considerare che l’occasione di incontro con l’Assessore Cartabellotta – ha concluso Cavallo – è servita anche per sollecitare la emanazione del Decreto salva-quote alla luce dei motivi di forza maggiore individuati dal tavolo tecnico regionale e per l’avvio della trattativa per la fissazione del prezzo latte in Sicilia come nelle altre Regioni per la quale è stato preannunciato un primo incontro per la prossima settimana”.

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles