Reteiblea

Dispersione scolastica, denunciati sei coniugi vittoriesi

marzo 05
11:16 2013

pinocchio scuola_8876I Carabinieri della stazione di Vittoria hanno denunciato per il reato di inosservanza dell’obbligo dell’istruzione scolastica, previsto e punito dall’art. 731 del codice penale, sei coniugi, esercenti la patria potestà nei confronti di tre minorenni italiani classe 97-98, che, tutti iscritti presso un istituto di istruzione secondaria di Vittoria, senza un giustificato motivo, sono risultati assenti dalle lezioni dall’inizio dell’a.s. 2012-2013. Si tratta di due braccianti agricoli ed un operaio con le rispettive mogli tutte casalinghe. Sono i risultati di una prima parte di una serie di controlli negli istituti scolastici presenti nella giurisdizione della Compagnia di Vittoria effettuati grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici e che già lo scorso anno aveva permesso di denunciare oltre 36 coniugi per un totale di 18 minorenni che non veniva mandati a scuola così come previsto dalla normativa del Ministero dell’Istruzione. Recentemente, su un articolo comparso su un quotidiano a tiratura regionale, si era sottolineato come la Regione Sicilia si collochi al primo posto su scala nazionale per “dispersione scolastica”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles