Reteiblea

Primarie PD il 24 marzo. I candidati si presentino entro il dieci .

Febbraio 22
23:112013

riunione pdTutti presenti o quasi alla riunione di giovedi sera al PD dove non si sta con le mani in mano. Se gli altri movimenti sfornano candidati caldi caldi il la segreteria cittadina del partito guidata da Peppe Calabrese da lezioni di democrazia. “Candidati a sindaco da presentare entro il 10 marzo. Primarie di coalizione da tenere il 24 dello stesso mese”. E’ questa la proposta votata all’unanimità, ieri sera, da un affollatissimo coordinamento del Pd di Ragusa. Erano presenti le varie anime del partito: l’area della maggioranza rappresentata dal segretario Giuseppe Calabrese, l’area che ha come referenti Carmelo Laporta e Vito Piruzza, l’area di Giorgio Massari e, ancora, l’area che fa riferimento a Renzi con Mario D’Asta. Il segretario Calabrese ha relazionato sugli incontri svolti, nel rispetto del mandato ricevuto, con le altre forze politiche, sottolineando che per il Pd ragusano resta punto di riferimento la coalizione di due anni fa, vale a dire, oltre al Pd, anche Idv, movimento Città e Sel, chiaramente allargata alla lista Megafono, con cui sussiste già un accordo di massima. Attenzione, inoltre, verso quelle forze moderate, movimenti civici o partiti, che guardano al Pd come una forza partitica di riferimento. La discussione è stata molto articolata ed è durata a lungo. Alla fine, il Pd, in modo responsabile, è arrivato ad una decisione unitaria e condivisa. Il Partito Democratico, come abbiamo detto in apertura, terrà primarie aperte di coalizione a cui parteciperanno tutti coloro che si dichiareranno elettori di centrosinistra. Un’apertura a 360 gradi ma sarebbe meglio dire che è quasi a 360 gradi perchè all’incontro mancavano, di sicuro, quelli del secondo circolo del PD. Qualche giorno fa infatti quelli che possiamo definire ” gli amici di Battaglia” hanno manifestato la loro sofferenza politica annunciando la fondazione di un nuovo circolo del partito. Ma questo non è stato preso in considerazione ed il coordinamento ha rinnovato l’invito alla segreteria a proseguire le trattative con i partiti al fine di creare una coalizione vincente. Sarà costituita una delegazione rappresentata da tutte le anime del Pd, come del resto avvenuto sino ad oggi. Per maggiore garanzia è stato anche deciso che nessun’altro soggetto sarà titolato a parlare a nome del partito a livello ufficiale. Si partirà dal programma condiviso dalla coalizione due anni fa, rivedendolo e aggiornandolo. E’ chiaro che su temi base come l’urbanistica, l’ambiente, il sociale e la cultura, l’intesa di massima, tra i vari soggetti che compongono la coalizione, esiste già.

 

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles