Reteiblea

Ragusa, furto in un negozio: arrestati tre giovani

Febbraio 18
11:592013

polizia vittoriaGli uomini della Squadra Volanti della Questura di Ragusa, hanno arrestato Nasello Valerio, ragusano di 21 anni, Speranza Alessandro, vittoriese di 19 anni (pregiudicato) ed il minore N.D. di anni 17 (pregiudicato), tutti residenti a Ragusa.

Ieri, alle 19.30, la titolare di un negozio di articoli per la casa di Via Risorgimento ha ricevuto due giovani, che con la scusa di chiedere informazioni su alcuni oggetti da lei messi in vendita l’hanno fatta allontanare dalla cassa. La donna si insospettiva in quanto le facevano domande non attinenti agli articoli che stavano guardando, ma il tempo di comprendere il piano dei malviventi, notava un terzo giovane che, entrava nel negozio e con una mossa fulminea si impossessava dell’intero incasso per poi fuggire a piedi.

La titolare del negozio, accortasi di quanto accaduto, iniziava ad urlare per chiedere aiuto, attirando l’attenzione dei passanti. Nonostante la paura, la vittima riusciva a chiudere le porte per non far fuggire gli altri due giovani che cercavano di dileguarsi, ma una volta bloccati iniziavano ad inventare scuse asserendo di essere estranei al reato appena commesso e di essere li per comprare degli oggetti.

Numerose le segnalazioni al 113 fatte dai passanti, difatti in pochi istanti sono giunte due Volanti che bloccavano i due giovani e rassicuravano la vittima molto impaurita per quanto accaduto.

Immediate le indagini e le ricerche del terzo complice che si era dato alla fuga con il denaro da parte della Polizia di Stato con 4 Volanti.

In poco meno di un’ora, da indagini tecniche sui telefoni cellulari in uso ai due giovani appena bloccati, è stato possibile appurare che il piano era stato architettato da giorni e che i tre erano d’accordo nel voler derubare la donna. Il terzo giovane, nonostante si fosse già allontanato è stato trovato in compagnia della sorella (estranea ai fatti) dopo un’ora e mezza di ricerche; il giovane, dopo essere stato messo davanti all’evidenza dei fatti, ha condotto gli agenti nel luogo dove aveva occultato il denaro in zona Ragusa Ibla.

La vittima del furto aggravato, ha presentato formale denuncia e le è stata riconsegnata l’intera somma di denaro che le era stato poco prima rubata.

Al termine dell’attività di Polizia Giudiziaria condotta, i due maggiorenni sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ragusa ed il minore è stato condotto presso il centro di prima accoglienza di Catania a disposizione della competente autorità Giudiziaria.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles