Reteiblea

Alla scoperta di Ragusa

Febbraio 18
22:502013

passeggiataE’ stata una passeggiata culturalmente salutare. Perché ha permesso ai numerosi partecipanti di conoscere in maniera più approfondita il polmone verde della città di Ragusa, la vallata Santa Domenica. Il primo esperimento avviato da “Insieme-in-Città”, il laboratorio di urbanistica partecipata sul centro storico superiore, è perfettamente riuscito. Guidati nella prima fase dal professore Giorgio Flaccavento, il gruppo, che si è ritrovato in piazza San Giovanni, ha percorso via Roma e poi si è portato in via Natalelli attraverso la rampa di scale collocata ai margini del ponte Pennavaria. Qui ha iniziato la conoscenza della vallata con le indicazioni fornite da Flaccavento, uno degli studiosi che meglio conoscono le tradizioni della Ragusa di una volta, mentre l’architetto Marcello Dimartino ha illustrato il progetto di fattibilità di recupero della Cava che il Comune intende concretizzare. Subito dopo, i partecipanti si sono spostati sino al largo San Paolo, percorrendo le scale di cava Velardo, di via Velardo e via Giusti. Qui, dopo la sosta per il pranzo, è toccato all’archeologo Giovanni Distefano illustrare gli insediamenti preistorici presenti in zona oltre a guidare il gruppo lungo il perimetro delle mura bizantine erette nella Ragusa pre-terremoto. La visita guidata è proseguita sino alla chiesa del Santissimo Trovato. Il laboratorio promuove le proprie azioni nel contesto della federazione denominata “Una R.o.s.a. per Ragusa”, vale a dire la rete delle organizzazioni sociali ed associazioni, cui aderiscono Legambiente, Kalura, SpeleoClub, in collaborazione con i tre centri commerciali naturali, “I Tre ponti”, “Antica Ibla” e “Parco commerciale Isole iblee”. “Anche noi – afferma il presidente di quest’ultimo, Giovanni Corallo – abbiamo fornito la nostra piena disponibilità a fare parte di una realtà che punta a valorizzare a Ragusa. Tutti assieme, non a caso, il prossimo 6 marzo, alle 18, nel salone della parrocchia dell’Angelo Custode, in corso Vittorio Veneto 328, abbiamo organizzato una assemblea nel corso della quale illustrare ai cittadini che vorranno intervenire le istanze maturate anche in vista delle prossime elezioni comunali. Istanze che saranno riportate ai rappresentanti delle istituzioni allo scopo di garantire la piena fruibilità di una città come la nostra che, potenzialmente, ha davvero parecchio cose da fare scoprire ai visitatori”.

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles