Reteiblea

La Bit batte un colpo

febbraio 16
10:41 2013

bit 2Per dovere di cronaca pubblichiamo la nota pervenutaci dall’ufficio stampa della Provincia di Ragusa che  ieri, dopo i tanti impegni istituzionali, è riuscito ad inviarci un resoconto di quello che sta accadendo alla Bit di Milano. Gli operatori ritengono che l’inversione di tendenza comincia ad affiorare e Ragusa resta tra le mete più ambite sempre in nome del commissario poliziesco Salvo Montalbano. C’è infatti molta attesa per i nuovi episodi della nuova serie della fiction targata Palomar e Rai. Sono gli episodi registrati in provincia di Ragusa in estate, nei giorni del matrimonio di Zingaretti, che il regista Alberto Sironi sta terminando di montare e che andranno in onda in primavera. Montalbano quindi resta sempre il principale e fortunato testimonial della provincia di Ragusa. Un testimonial collaudato ma l’ attesa maggiore è per l’apertura dell’aeroporto di Comiso e la scelta della Soaco di partecipare alla Bit è stata strategica perché ha consentito al presidente Rosario Dibennardo di avere contatti e incontri con diversi esponenti delle compagnie aeree pronte a volare su Comiso. Dibennardo oggi ha incontrato i responsabili di Air One, Volotea, Darwin, Livingstone e Blue Express per definire accordi commerciali in vista dell’apertura dello scalo. “Come Soaco avevamo già preventivato di essere presente alla Bit proprio per finalizzare qualche accordo – dice il presidente della società di gestione, Dibennardo – e abbiamo colto l’occasione che la Provincia di Ragusa ci ha dato predisponendo insieme lo stand che ha avuto diversi visitatori. Tutti ci hanno posto la stessa domanda: quando apre l’aeroporto di Comiso? La risposta è sempre la stessa: siamo nella fase dello start-up, stiamo accelerando tutte le procedure. Bisogna chiudere le trattative con le compagnie aeree. Le difficoltà non mancano perché trattandosi di un aeroporto piccolo e nuovo le compagnie vogliono essere incentivate e stiamo cercando di trovate soluzioni adeguate. Naturalmente si dovrà andare oltre i due anni attualmente coperti con la convenzione Enav. In questi 24 mesi dobbiamo far volare, in tutti i sensi, l’aeroporto di Comiso cercando di aumentare il transito passeggeri. Certo, l’aiuto della Regione Siciliana sarebbe utile perché potremmo destinare altre somme all’incentivazione delle compagnie. Per il momento i 4,5 milioni destinati dalla Regione li abbiamo riservati al servizio di assistenza al volo. Il presidente Crocetta ha preso posizione sull’apertura dello scalo e sul suo inserimento nel piano nazionale. Lo ringraziamo per la sua attenzione ma contiamo di chiudere nel giro di pochi mesi la fase preparatoria dello start-up”. Gli incontri con le compagnie aeree hanno impegnato per tutta la giornata il presidente della Soaco. “Con Air One siamo a buon punto – dice ancora Dibennardo – e credo che la compagnia si occuperà delle tratte cosiddette sociali con Milano, mentre diamo grossa importanza ai voli charter e qui la scelta è abbastanza variegata”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles