Reteiblea

Tassa di soggiorno: Approvata modifica ma pensiamoci ora!

febbraio 04
16:56 2013

Tassa-di-soggiorno-2012La commissione Affari generali del Comune di Ragusa ha approvato una modifica al regolamento della tassa di soggiorno proposta dal segretario cittadino del Pd Giuseppe Calabrese, nella qualità di consigliere, e perfezionata in seno all’organismo dai commissari di tutti i gruppi politici presenti.  Stiamo parlando di un emendamento all’articolo uno che, allo scopo di evitare quello che è accaduto nel precedente bilancio, ovvero spalmare senza programmazione le entrate provenienti dal gettito di questa tassa, dalla prossima stesura dello strumento finanziario contemplerà la predisposizione di un capitolo in entrata e di un altro in uscita di pari importo che conterrà la cifra apposta. Va aggiunto, inoltre, aspetto molto importante, che la relazione previsionale e programmatica del bilancio dovrà contenere la descrizione di come Giunta e sindaco intendono impegnare queste somme. Inoltre il sindaco dovrà relazionare preventivamente, e non solo a livello di consuntivo come era prima previsto, davanti al Consiglio che ne prenderà atto e potrà pure incidere sulle decisioni”. La modifica tenta di trasformare una tassa normale in tassa di scopo ovvero tenta di dare ossigeno ai capitoli del turismo al fine di far crescere questo settore molto importante per il Pil della città, un settore che da sempre non può contare su risorse consistenti. “Adesso  dice il segretario del PD cittadino e consigliere comunale, Calabrese – sta al commissario straordinario recepire con urgenza e portare in Consiglio questa modifica per approvarla. Di certo lavoreremo perché tutto ciò possa accadere prima dello scioglimento del civico consesso. Dunque le lamentele avanzate dal Consorzio Turistico Ibleo hanno avuto un riscontro positivo e ringraziamo i consiglieri comunali, tra i quali Calabrese che ci ha inviato il comunicato stampa, per  aver colto l’importanza  della protesta. Il 2013 dovrà essere un anno importante per il turismo con l’apertura di Comiso e la nascita dei distretti turistici. Avere una piccola somma a disposizione per individuare delle linee di intervento mirato ci farà affrontare meglio le sfide turistiche. Suggeriamo a Calabrese di cominciare fin d’ora ad affrontare il problema. Sappiamo che il Commissario Rizza è  disponibile a creare il capitolo di cui si parla e quindi, prima di arrivare al prossimo mese di giugno , a stagione turistica inoltrata , e magari con un sindaco insensibile, organizziamo delle conferenze di lavoro con   gli organismi interessati e  diamo delle indicazioni ben studiate.

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles