Reteiblea

Nuova macrostruttura della Provincia: 10 settori e 3 unità di staff

Nuova macrostruttura della Provincia: 10 settori e 3 unità di staff
gennaio 30
11:41 2013

palazzo-provincia-rgUna riduzione dei settori che passano da tredici a dieci: è questo il primo dato che emerge dall’analisi della nuova macrostruttura organizzativa approvata dal Commissario Straordinario della Provincia di Ragusa Giovanni Scarso. Chiusa la fase della concertazione con il pieno accordo dei sindacati, la nuova macrostruttura dell’Ente divisa in 10 settori entra a regime dal 1 febbraio e oltre ad essere strutturata su 10 settori contempla tre unità operative autonome che riguardano l’ufficio di staff del Presidente, quello del Segretario Generale e dell’Unità Operativa ‘Gare’ d’appalto.  Il nuovo modello organizzativo dettato dall’impegno di riduzione della spesa del personale coniuga snellezza ed efficienza amministrativa e tende ad operare un’ulteriore razionalizzazione, semplificazione e snellimento delle strutture burocratico-amministrative dell’Ente anche attraverso gli accorpamenti di uffici che hanno permesso di ridurre i settori da 13 a 10 e quindi il numero delle posizioni dirigenziali in organico. Ridotte anche le Unità Operative Autonome che sono passate da 8 a 3. Strategica la decisione di costituire una Unità Operativa Autonoma ‘Gare’ con funzioni di ‘stazione appaltante unica’ e quindi di gestione amministrativa trasversale delle procedure di affidamento di contratti pubblici ai sensi del regolamento dei contratti. Tra le novità maggiori l’accorpamento del settore della Polizia Provinciale con quello delle Risorse Umane, nonché un settore unico per le tematiche ambientali che vanno dalla Geologia, all’Ecologia e alla Tutela ambientale, un settore che si occuperà del patrimonio mobile dell’Ente. Nel nuovo funzionigramma dell’Ente entrano nuovi servizi come la Trasparenza e la qualità dei servizi.  “Il provvedimento della nuova macrostruttura dell’Ente – dice il Commissario Scarso – coniuga risparmio e snellezza burocratica. Una struttura con meno dirigenti, sicuramente più agile che ha l’obiettivo di razionalizzare il lavoro e produrre economie di scala. La nuova macrostruttura è stata predisposta tenendo conto di alcune linee-guide che hanno inteso privilegiare la razionalizzazione dei servizi secondo una ‘ratio’ improntata ad evitare servizi trasversali nei vari settori e a concentrarli sotto un unico responsabile. L’esempio più calzante è quello della stazione unica appaltante con l’Unità Operativa Autonoma Gare che si occuperà di fornire assistenza a tutti i settori anche nella fase dell’elaborazione del bando di gara e poi di procedere all’espletamento della stessa”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles