Reteiblea

Modica, fondi europei per due progetti culturali

Modica, fondi europei per due progetti culturali
Novembre 15
10:362012

Palazzo-San-DomenicoFinanziati con i fondi europei due importanti progetti culturali che riguardano forme innovative di impresa culturale e l’inserimento delle arti contemporanee, espresso a Modica dal C.O.C.A., nel circuito regionale. “Modica art System” e “I Art. Polo diffuso per le identità e l’arte contemporanea in Sicilia” : questi i titoli dei progetti presentati dal Comune dotato di una finanziamento di 502.048,32 euro sull’Asse III obiettivo 3.1.3.3.

Il primo progetto ha ottenuto il 34° posto nella graduatoria siciliana, è il primo in provincia di Ragusa, con 46 punti, e si configura come una forma innovativa di impresa culturale mirata a trasformare i luoghi della cultura come il Museo, la Biblioteca ed Il Teatro rivitalizzandoli e valorizzandoli verso gestioni innovative. Verrà, altresì, ampliata l’offerta culturale e turistica della città mettendo in campo un circuito virtuoso fatto di connessioni multidisciplinari indirizzate alle nuove generazioni. Finanziato nella stessa misura europea, si trova al 42° posto in graduatoria, il progetto “I Art. Polo diffuso per le identità e l’arte contemporanea in Sicilia,” legato ad un circuito regionale delle arti contemporanee, progetto in cui il comune di Modica è patner grazie al C.O.CA. archivio biblioteca e centro di arte contemporanea che ha sede progettuale nel c.so Umberto 420. “I fondi europei continuano ad arrivare a Modica. Esprimo, ritenendo di interpretare il pensiero di tutta l’amministrazione – dichiara l’assessore alla Cultura Annamaria Sammito – la piena soddisfazione per l’ulteriore finanziamento ( il primo, per l’ammontare di 580.000 euro, è quello relativo al completamento del Palazzo dei Mercedari). Ci sarà la possibilità di espressione per tutte le forme artistiche e soprattutto per le nuove professionalità afferenti al campo dell’arte, della comunicazione, della didattica, del web design, delle guide turistico culturali, della computer grafica e del cinema sperimentale. I finanziamenti alla cultura sono investimenti lungimiranti sull’umanità che non possono essere sottoposti a tagli e sono molto contenta di aver coordinato i lavori per il raggiungimento di tali obiettivi. Una boccata d’ossigeno…per la nostra crisi e soprattutto per i giovani!”

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles