Reteiblea

Vendesi Prefettura

Vendesi Prefettura
Novembre 12
17:19 2012

prefetturavendesiIl governo italiano è probabilmente retto da persone irresponsabili che sanno far di conto ma non hanno una briciola di razionalità. Siamo pronti a dichiararlo leggendo un comunicato stampa di qualche giorno fa inviatoci dalla Provincia Regionale di Ragusa. Il commissario Scarso, costretto a fare delle scelte impopolari per quanto riguarda le scuole della provincia ha lanciato una forte provocazione che purtroppo non è stata recepita nella giusta misura dagli organi competenti. Scarso infatti ha dichiarato: Considerato che il governo ha deciso con il decreto sulla ‘spending review’ di annullare i canoni delle locazioni dei beni immobili fruiti da altre Istituzioni, a questo punto appare necessario predisporre un bando per mettere in vendita i ‘gioielli’ di famiglia della Provincia di Ragusa. Sono di proprietà dell’Ente ad esempio il Palazzo della Prefettura, le caserme dei vigili del fuoco e dei carabinieri di Ragusa e tanti altri immobili. In pratica con l’ultimo decreto si è stabilito che lo Stato, approfitta dei locali ma non pagherà più alcun canone di locazione, quindi, restiamo proprietari solo sulla carta senza avere alcun giovamento economico. A questo punto tanto vale venderli! Ha ragione il Commissario: come si può chiedere ad un proprietario di pagare tutti i costi relativi alla manutenzione e magari anche le tasse senza pretendere l’affitto? E allora vendiamo tutto. Per primo il Palazzo della Prefettura. Badate bene anche noi, come crediamo abbia fatto il Commissario, vogliamo lanciare una provocazione ma ecco cosa accadrebbe. Intanto dovremmo mettere il cartello “Vendesi” davanti all’entrata. Poi ci sarebbe da fare un calcolo del valore. E qui casca l’asino! Bello il palazzo, in posizione centralissima, ma metti caso che al nuovo acquirente, per motivi politici, non piaccia il salone centrale, quello per intenderci pieno di immagini raffiguranti momenti del ventennio con tanto di Mussolini e saluto romano. Per ottenere il prezzo stabilito dovremmo farlo ridipingere magari tutto di un colore. Fuxia magari.Davvero ridicolo. Oppure pensate alla caserma dei Carabinieri di Piazza Ospedale. Tutti via a cercare un appartamento tanto grande da ospitare tutti i militari fedeli nei secoli. Il discorso vale per la caserma dei pompieri, per il palazzo dell’ex AAPIT, palazzetti dello sport e così via. Ma cosa si può fare se non ci sono soldi! Insomma dobbiamo girare tutto in farsa perchè il governo centrale vuole azzerare i disavanzi per far bella figura con i vicini europei ma non si rende conto di rasentare il ridicolo chiedendo alle amministrazioni locali di organizzarsi per i miracoli.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles