Reteiblea

“In vena di sport”. L’Avis di Modica trasforma il centro città in una palestra a cielo aperto

“In vena di sport”. L’Avis di Modica trasforma il centro città in una palestra a cielo aperto
Ottobre 04
11:282012

Il corso Umberto a Modica trasformato in una grande palestra a cielo aperto. E’ quanto accadrà sabato pomeriggio. Trenta società sportive hanno infatti aderito all’iniziativa promossa dall’Avis di Modica“In vena di sport”. Una campagna di sensibilizzazione alla donazione che l’Avis porta avanti da tempo e che ha coinvolto nomi dello sport modicani di primo piano: da Giorgio Avola, campione olimpico di scherma a Valeria Calabrese, campionessa di Box.

Ma la protagonista assoluta della manifestazione sarà la solidarietà. Anche se gli faranno da cornice lo sport e la gastronomia. Sarà infatti possibile, devolvendo un contributo di 1 euro e cinquanta degustare “L’arancino dello sport”. Il riso come esempio di un alimentazione sana e equilibrata. A partire dalle 19, di sabato il corso Umberto sarà chiuso al traffico veicolare e diventerà una palestra aperta a tutti con esibizioni di danza, box, calcio e tennis. Un grande evento che coinvolgerà tutte le scuole della città. La manifestazione è stata presentata questa mattina in conferenza stampa alla presenza dell’assessore allo Sport Tato Cavallino, del Presidente dell’Avis di Modica, Carmelo Avola, e di Peppe Barone presidente del centro commerciale naturale “Il Melograno”. La manifestazione si aprirà con un seminario che si svolgerà sabato dalle 9,30 al Teatro Garibaldi, al quale parteciperanno il prof. Giorgio Iemmolo, insegnate di educazione fisica, il dr. Federico Mavilla, medico di medicina di base e il dr. Piero Bonomo,direttore del servizio di medicina trasfusionale – ASP 7 Ragusa. Saranno presenti alcuni importanti testimonial del mondo dello sport modicano. “ Ci appare importante, dichiara Carmelo Avola, dedicarsi all’attività fisica per sconfiggere patologie legate alla vita sedentaria che caratterizza l’obesità soprattutto giovanile. Sport e donazione vengono incontro al benessere della persona e questa iniziativa intende sensibilizzare la pubblica opinione in questa direzione. Ci aiuterà la presenza di campionesse acclarate come Valeria Calabrese e Monica Floridia a fare da riferimento per emularne le gesta. Sarà,insomma, un’iniziativa corale rivolta a conservare la salute, bene primario della vita.”Lungo i 350 metri di Corso Umberto si sistemeranno le varie società e associazioni sportive. Piazza Matteotti sarà l’area dove la Danza, lo judo e le arti marziali troveranno il loro spazio dimostrativo nel mentre in due stand sarà messo in vendita “l’arancino dello sport” . “Sarà un’intensa giornata di sport per i nostri giovani e non solo, commenta Tato Cavallino, nel contesto di un’iniziativa, a costo zero per il Comune, che tende a coniugare il beneficio dell’attività fisica con l’importanza della donazione. Salute e solidarietà sono fonti di benessere fisico e spirituale ed è per tale ragione che l’assessorato ha voluto promuovere insieme all’Avis questa iniziativa rivolta a sensibilizzare soprattutto i giovani alla pratica dello sport.”

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles