Reteiblea

Sei mesi di stipendi arretrati: protestano gli autisti degli scuolabus di Modica

Sei mesi di stipendi arretrati: protestano gli autisti degli scuolabus di Modica
Settembre 24
13:40 2012

Palazzo-San-DomenicoHanno cercato di far sentire la propria voce i lavoratori della SpM, Servizi per Modica, che questa mattina si sono dati appuntamento a Palazzo san Domenico per parlare con il sindaco Antonello Buscema. Autisti di scuolabus e assistenti nell’autobus che accompagna i bambini a scuola, che hanno chiesto conto e ragione per i sei stipendi arretrati. Sono una quindicina infatti i lavoratori che non ricevono la busta paga da aprile.

Una situazione che sta diventando insopportabile per questi lavoratori e per le loro famiglie. Assente per motivi istituzionali, il primo cittadino non ha potuto incontrare i lavoratori che sono stati ascoltati dal vice sindaco Giorgio Cerruto. Circa venti i lavoratori che hanno cercato di far vale re le proprie ragioni ma l’amministrazione ha dato risposte poco rassicuranti. “Ci hanno detto che i soldi sono in arrivo. La prossima settimana. Ma sono mesi che ci ripetono lo stesso ritornello – sanciscono i lavoratori presenti – Noi non vogliamo puntare il dito contro altri lavoratori, ma sinceramente non capiamo perché dipendenti comunali e netturbini vengano pagati, se non con un paio di mensilità arretrate e noi invece non riceviamo lo stipendio da sei mesi. Se ritardi ci sono, devono però essere per tutti. Le nostre famiglie sono allo stremo. Sei mesi senza un centesimo e senza . Abbiamo cercato di fare tutte le proteste pacifiche possibili Chiediamo solo quello ci spetta. Per non parlare dei sindacati. Inesistenti. E’ solo uno scaricabarile continuo. E’ una presa in giro. Vogliamo essere pagati per quello che abbiamo lavorato. Non chiediamo nemmeno tutto subito ma almeno che ci venga corrisposta una parte”. Intanto domani mattina sit-in di protesta a palazzo San Domenico, organizzato da Cgil e Uil, del personale dipendente del Comune per il mancato pagamento delle mensilità maturate di luglio e agosto. Le organizzazioni sindacali invitano il Sindaco a mantenere gli accordi raggiunti in ordine al pagamento degli stipendi, considerato che il trasferimento nazionale è stato incamerato dalla tesoreria comunale, per cui si potrebbe procedere alla liquidazione delle spettanze.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles