Reteiblea

Siamo tutti Comunisti?

settembre 15
15:50 2012

dipasqualecrocetta Dopo gli scontri al  PD nella sede provinciale di “Territorio”, invece, il candidato alla presidenza della Regione, Rosario Crocetta è stato accolto in un clima di grande entusiamo. Insieme a  Nello Dipasquale  l’intero coordinamento provinciale del movimento, compresi i consiglieri comunali di Ragusa, Scicli, Modica, Santa Croce Camerina e Monterosso Almo. Durante l’incontro il candidato governatore ha richiamato i temi essenziali che interessano il territorio ibleo con le relative istanze ancora inespresse e le penalizzazioni subite negli ultimi anni. Affrontate in particolare le questioni relative all’apertura dell’aeroporto di Comiso, all’avvio del cantiere per il raddoppio della Ragusa -Catania ed al completamento dei lotti iblei della Siracusa – Gela. Crocetta ha ribadito il massimo impegno per favorire lo sviluppo della provincia di Ragusa, colmando così il gap infrastrutturale che penalizza il territorio ibleo bloccando di conseguenza il rilancio del tessuto economico e produttivo. A questo si uniscono le misure a sostegno del settore primario, che Crocetta intende realizzare nei prossimi mesi, per reagire alla crisi economica che investe il settore. “Rosario Crocetta ha la capacità di affascinare chiunque lo ascolti – ha dichiarato Dipasquale – e la sua semplicità unita alla concretezza che lo contraddistingue nell’affrontare i problemi e proporre soluzioni efficaci rappresenta il tratto essenziale di quel cambiamento che il nostro movimento intende proporre come ricetta per il rilancio della Sicilia e del nostro territorio”. Intanto la segreteria ragusana del PD continua a “marcare a uomo” il candidato Crocetta  “All’incontro con il Pd di Ragusa, abbiamo ascoltato da Crocetta che Dipasquale ha accettato il programma di centrosinistra, compresi tutti i valori della coalizione, sostenendo Rosario”. “Questa notizia – si dice in un documento inviato alla stampa – ovviamente ci lascia perplessi, ma fidandoci del nostro candidato non possiamo fare altro che prenderne atto. Ma un dubbio ci è venuto subito in mente appena il nostro candidato alla presidenza ha quasi con un grido affermato “io sono comunista”. Cosa ne pensano tutti gli amici e sostenitori di Nello Dipasquale dell’associazione Territorio? Parliamo del vicesindaco Cosentini, della consigliera Malfa, dei consiglieri La Rosa, Firrincieli, Licitra, D’Aragona, Cintolo, Occhipinti, Distefano, Chiavola e tutti gli altri; cosa faranno questi amici del sindaco? Voteranno per un comunista? Sosterranno anche loro il programma di centrosinistra e il candidato Crocetta? Il no al Muos, il Piano paesaggistico, il Parco degli Iblei, il no alle costruzioni nelle aree di verde agricolo e, per parlare d’altro, i temi civili, le coppie di fatto, la green economy, le energie alternative (ricordiamo la cena della Ses che il nostro ex sindaco ha gradito con piacere)? Cosa ne pensano questi signori dei temi che pone la Sinistra per il governo della Regione? Noi facciamo politica per i valori e gli ideali, con coerenza. Vorremmo capire almeno se i nostri nuovi “compagni” di viaggio, dopo anni di dire che la Sinistra era il male peggiore e fallimentare ad ogni livello, oggi hanno cambiato idea o, come invece presumiamo noi, chi nasce tondo non può morire quadrato”.   Ora secondo la redazione i temi del dibattito come si vede sono ampi ma vengono affrontati in modo differente. Nulla da dire su Muos, parchi e coppie varie ma ci sembrano molto attuali anche le questioni aeroporto , strade e lavoro. Non sappiamo se il nuovo presidente prenderà a cuore tutto il pacchetto ma ai  ragusani, di ogni partito e tendenza, servono alcune certezze proprio su quegli argomenti sui quali è stato sempre preso in giro. Siamo certi che alla fine gli elettori sapranno scegliere nel modo giusto!

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles