Reteiblea

Ohhh, riecco il PDL.

Ohhh, riecco il PDL.
Agosto 31
12:172012

Giovanni-Cultrera1Solo quando hanno rubato il tesoro si pensa a fare le porte nuove. Questo sta acacdendo al PDL ibleo dopo che, per circa un anno, si è rimasti completamente in silenzio  mentre il partito andava in pezzi. Ma  forse era proprio questa la strategia.  Ora in vista delle elezioni regionali il PDL tenta una riorganizzazione almeno in sede cittadina . Lunedi   3 settembre, alle ore 16, presso l’Hotel Mediterraneo si terrà un incontro del PdL di Ragusaorganizzato dal neo coordinatore Giovanni Cultrera.   All’incontro prenderanno parte oltre ai rappresentanti locali, gli assessori e i consiglieri uscenti, Mario Addario, Ciccio Barone, Maurizio Tumino, Daniela Virgadavola e Giorgio Mirabella, oltre all’ex presidente del consiglio provinciale Giovanni Occhipinti, l’ex assessore Salvo Mallia, gli ex consiglieri provinciali Giovanni Mallia e Salvatore Criscione, e altri simpatizzanti come Guglielmo Piccione, Barbara Bonsignore, Stefania Paxia, Saro Tumino, etc.   Verrà insediato il coordinamento cittadino di Ragusa che guiderà il partito nelle scelte importanti che saranno necessarie, a partire dalle prossime elezioni regionali fino alle amministrative, e si farà un’analisi sulle dimissioni dell’ormai ex sindaco di Ragusa Nello Dipasquale, che ha deciso per ambizioni personali di abbandonare la città dopo soltanto 14 mesi!   “Noi siamo pronti – dichiara il neo coordinatore Giovanni Cultrera – con tante proposte e con uomini che vogliono spendersi per Ragusa  e per i Ragusani avendo come unico obiettivo semplicemente far crescere la nostra Città”.   Un ravvedimento tardivo dicevamo e soprattutto in un momento molto delicato. Bisogna scegliere i candidati in tutta la provincia ed i nomi si sprecano. A Ragusa si guarda con interesse a  Salvo Mallia mentre ad esempio a ispica è scoppiato il caso Rustico. La sua candidatura, avanzata autonomamente, è funzionale ai dissapori leontiniani. Serve a dare fastidio al candidato PDL dell’aria modicana, qualunque esso sia. Con il blasone da onorevole o solo con il rango di avvocato.  Ora più che mai il PDL ha bisogno di chi lo guidi in questa confusione e tra le primedonne che in quel partito sono sempre state in sovrannumero. Lunedi vedremo come si inizia.

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles