Reteiblea

I silenzi della provincia babba. Nino Minardo non ci sta…

I silenzi della provincia babba. Nino Minardo non ci sta…
luglio 21
16:50 2012

Provincia minardoFinalmente anche l’On Minardo alza la voice contro il comportamento ingiustificato del governo centrale che continua a colpire la nostra provincia. Minardo dichiara di non essere  più disposto a tollerare in silenzio gli atteggiamenti vessatori ed ingiustificati di questo Governo nei confronti della provincia di Ragusa che sembra essere bersaglio preferito per cancellarne l’esistente e l’esistenza. Dopo aver subito i silenzi sull’aeroporto pronto e ancora non aperto, aver visto un’autostrada finanziata e che tarda ad essere appaltata, la cancellazione con un tratto di penna di un tribunale (quello di Modica) che per la storia e l’efficienza meritava ben altro trattamento, adesso c’è evidente  la mortificazione di vedere scomparire questa Provincia come se nulla fosse, con un accorpamento senza se e senza ma.  Minardo interviene dunque su un tema molto attuale come l’accorpamento delle province mettendo da parte ogni sorta di campanilismo che in tono scherzoso magari ancora resiste ma di fronte ad una perdita enorme in fatto di autonomia e ricchezza del territorio non può assolutamente esistere. ” Se questa è l’intenzione conclamata in nome di un risparmio solo apparente e tutto da dimostrare, la Spending Review se la votino loro!!! Io non lo farò. Ho intenzione non solo di emendare ognuno di questi passaggi ma di farlo attraverso atti parlamentari che puntano a coinvolgere una maggioranza trasversale e quanto più ampia possibile; e questo non in nome di una iniziativa campanilistica o demagogica ma in difesa di un territorio che ha una storia e che è sempre stato fiore all’occhiello nella nostra Isola ed oltre.. Fa bene Nino che chiede ai cittadini di questa provincia di sostenere questi emendamenti in modo che siano ‘sorretti’ anche e sopratutto dalla SPINTA POPOLARE DI UNA PETIZIONE che dovrebbe essere avviata in tempi strettissimi, chiedendo la REAZIONE DELLA GENTE IBLEA alla spoliazione dei nostri sacrosanti diritti. È ora di DIFENDERE IL TERRITORIO SUL SERIO,  continua Minardo nella sua nota odierna, abolendo steccati e divisioni partitiche e chiedendo a tutti i parlamentari che credono nelle ragioni della Sicilia e della nostra provincia, di sostenere quella che deve diventare LA BATTAGLIA DELLA PROVINCIA DI RAGUSA: noi della redazione crediamo che finalmente qualcuno ha capito che rappresentare il popolo ibleo vuol dire combattere per tutto quello che non ha o forse non avrà più. Se vogliono cancellare la provincia  ci dicano in nome di quale confronto con il territorio; ci dimostrino l’effettivo risparmio. Ci dicano come si chiamerà la nuova provincia, dove sarà la questura e dove la prefettura e tutti gli altri enti periferici. Vogliono cancellare il tribunale di Modica? Comincino subito a spiegarci come migliorerà la giustizia e i suoi tempi per i cittadini e perché non pensarne uno ‘riunito’ Modica-Ragusa, con competenze logistiche specifiche. E se a chi governa questo ‘non viene in mente’, li aiuteremo noi con le proposte e gli emendamenti che saranno supportati dai numeri di un risparmio che si puó mettere in atto senza la necessità di mortificare la provincia di Ragusa. Questa deve essere la richiesta della GENTE IBLEA a cui chiedo di sostenere la nostra battaglia per il TERRITORIO, firmando una vera e propria SOTTOSCRIZIONE POPOLARE PER LA DIFESA DELLA PROVINCIA DI RAGUSA! Presto saranno attrezzati gazebo nei luoghi del nostro litorale e si potrà firmare anche on line per quella che è una RIVOLUZIONE PACIFICA DI UNA PROVINCIA CHE SI E’ STANCATA DI SUBIRE MORTIFICAZIONI. C’è bisogno di un coinvolgimento quanto più ampio possibile di gente, istituzionale, di associazioni. Sarà una iniziativa votata a difendere ciò che è giusto e spero abbia il sostegno di quanta più gente possibile per dimostrare una forza ed una voce univoca. Noi abbiamo un’identità, una storia, una cultura che va difesa e che non può più subire. Non è la questione di un parlamentare o di un partito!  La CANCELLAZIONE DELLA PROVINCIA DI RAGUSA è un FATTO CHE INTERESSA TUTTI E CHE NON PUO’ VEDERE BANDIERINA O PRIMOGENITURE MA, PIU’ SEMPLICEMENTE ED EFFICACEMENTE, UNA MOBILITAZIONE GENERALE. Il tempo della sopportazione è terminato.  Bene onorevole la gente iblea sarà certamente con te.

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles